Andrea Stramaccioni (Ansa)
Andrea Stramaccioni (Ansa)

Teheran, 24 agosto 2019 - Parte con il piede sinistro l'avventura in Iran di Andrea Stramaccioni sulla panchina dell'Esteghlal. Nella prima di campionato la sua squadra è stata sconfitta per 1-0 sul campo del Machine Sazi in pieno recupero; ma a far perdere le staffe al tecnico italiano è stato altro.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

‌ سندی بر انتقاد تند استراماچونی از عدم حضور مترجم در کنفرانس خبری آندره آ استراماچونی سرمربی استقلال پس از اتمام بازی ماشین سازی به تنهایی در سالن کنفرانس حضور یافت و پس از دقایقی در انتظار مترجم ماندن با لحن عصبانی از خبرنگاری که به انگلیسی مسلط بود خواست کنار او بنشیند و صحبت هایش را ترجمه کند این ویدئو لحظاتی قبل از کنفرانس توفانی او را نشان می دهد #varzesh3 #ورزش_سه #ورزش۳ #استقلال #استراماچونی

Un post condiviso da Varzesh3 (@varzesh3ir) in data:

E' uno Stramaccioni furioso in conferenza stampa, che ricorda l'indimenticato 'Strunz' di Giovanni Trapattoni da allenatore del Bayern Monaco. "Questo non è rispetto - si è sfogato l'ex ct dell'Inter al termine della gara - Ho vissuto due mesi pieni di problemi ma non mollo. Quello che però è successo oggi è una mancanza di rispetto verso di me e la mia professionalità. E' la mia prima partita e mi tolgono l'interprete, cos'è questo? Sabotaggio? Ma non mollo, resto qui a lottare per i tifosi dell'Esteghlal che sono fantastici".

Parole di fuoco, in inglese, che costringono l'interprete ad una traduzione concitata. E ancora: "Parlare della partita è molto semplice. Il Machine è partito meglio di noi, ha avuto occasioni. Abbiamo avuto una buona reazione, non avremmo meritato di perdere. Non mi è piaciuto il comportamento di alcuni giocatori che hanno perso tempo, ma questo è il calcio. L'arbitro è andato bene", questa l'analisi del tecnico italiano prima di alzarsi e abbandonare la conferenza con un gesto di stizza.