Il Sassuolo esulta dopo un gol (Ansa)
Il Sassuolo esulta dopo un gol (Ansa)

Cesena, 27 settembre 2020 - Lo Spezia, all'esordio assoluto in Serie A, ospita il Sassuolo allo stadio Dino Manuzzi di Cesena. I neroverdi sbloccano il risultato al 12' con Djuricic, i liguri trovano il pari alla mezz'ora con Galabinov. Nel secondo tempo il calcio di De Zerbi regala spettacolo e dolori agli avversari: Berardi segna su rigore al 64', Defrel al 66' firma il terzo gol e Caputo, dopo essersi visto annullare tre reti per fuorigioco, chiude i conti al minuto 76'. Gli emiliani vincono 4-1 e piegano la resistenza degli uomini di Italiano.

Spezia-Sassuolo 1-4, rivivi la diretta

Serie A, risultati live - Classifica

PRIMO TEMPO - Italiano sceglie un 4-3-3 con Agudelo, Gyasi e Galabinov in attacco. De Zerbi opta per il 4-2-3-1 e si affida a Berardi, Defrel e Djuricic per supportare l'unica punta Caputo. Lo Spezia è subito molto aggressivo e la prima conclusione è di Gyasi, che di testa gira centralmente un cross di Ramos. Djuricic si inventa un bellissimo gol al 12'. Il trequartista neroverde salta secco con un tunnel Sala, entra in area di rigore convergendo dalla sinistra e con un rasoterra batte il portiere sul secondo palo. I padroni di casa cercano di scrollarsi di dosso la botta subita a causa del gol. Agudelo sguscia in mezzo a due avversari e scaglia un mancino dalla distanza; il pallone non gira e si spegne largo sul fondo. Al 20' Caputo realizza il 2-0, ma interviene il VAR per un sospetto di fuorigioco. La verifica dura ben cinque minuti, ma alla fine viene confermata la posizione di offside. I liguri trovano il pari alla mezz'ora: Ricci mette in mezzo un pallone alto dal vertice dell'area, Galabinov stacca più in alto di tutti e batte Consigli. Sul finale di tempo Locatelli ci prova su punizione e, a causa anche di una deviazione della barriera, colpisce il palo.

SECONDO TEMPO - Il Sassuolo regala spettacolo con un gioco fluido e veloce a due tocchi. I neroverdi aleggiano pericolosamente nei pressi della porta dello Spezia, che però cerca di restare ordinato e non concedere occasioni. Al 56' Caputo realizza il suo secondo gol in fuorigioco, anche questa volta millimetrico. Gli emiliani rompono l'equilibrio al 64' e al 66'. Prima Caputo conquista un calcio di rigore per fallo del portiere, realizzato con freddezza da Berardi; poi ancora Caputo scucchiaia in mezzo per Defrel, che all'altezza del dischetto spacca la porta con una conclusione potente. Spezia sotto di due gol nel giro di centoventi secondi. Ciccio Caputo si vede annullato anche il terzo gol personale, sempre per posizione di fuorigioco. I liguri colpiscono una traversa clamorosa con Galabinov al 73', che riceve un traversone di Sala sul secondo palo ma è sfortunato contro Consigli. Gli emiliani chiudono definitivamente i giochi al minuto 76. Sugli sviluppi di un angolo Locatelli effettua una sponda aerea per Caputo, che gira in porta e stavolta può esultare liberamente per la rete dell'1-4. I padroni di casa cercano una reazione d'orgoglio con Mora, che ci prova di sinistro e va a sbattere contro il portiere avversario. 

Tabellino

Spezia (4-3-3): Zoet; Sala (31'st Ferrer), Erlic, Dell'Orco (42'st Chabot sv), Ramos; Bartolomei (26'st Deiola), Ricci, Pobega (26'st Lucas Mora); Agudelo (26'st Farias), Galabinov, Gyasi. In panchina: Krapikas, Rafael, Agoume, Bastoni, Verde, Vignali, Piccoli. Allenatore: Italiano.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches (33'st Ayhan), Ferrari, Kyriakopoulos (1'st Muldur); Obiang (1'st Bourabia), Locatelli; Berardi (42'st Ricci), Djuricic, Defrel(24'st Traore); Caputo. In panchina: Pegolo, Turati, Peluso, Haraslin, Ghion, Scamacca. Allenatore: De Zerbi.

Arbitro: Ghersini di Genova.

Reti: 12'pt Djuricic, 30'pt Galabinov, 19'st Berardi (rig), 21'st Defrel, 31'st Caputo . NOTE: giornata nuvolosa, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Sala, Djuricic, Zoet. Angoli: 5-3 per il Sassuolo. Recupero: 6', 4'.