Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)

La Spezia, 8 maggio 2021 - Stavolta, a differenza della gara di andata, lo Spezia non riserva brutte sorprese al Napoli, che vince con un rotondo 4-1. Mattatore assoluto del pomeriggio del Picco è Osimhen, a referto con 2 gol e un assist, capitalizzato da Lozano. Ad aprire le marcature tuttavia era stato Zielinski, mentre la rete della bandiera dei liguri porta la firma di Piccoli, che ha regalato uno dei due dispiaceri della giornata agli azzurri: l'altro è l'infortunio alla caviglia occorso a Mertens, la cui partita è durata appena 7', mentre la cavalcata Champions dei partenopei, ora momentaneamente secondi a 70 punti, prosegue dopo la frenata interna col Cagliari.

Primo tempo

La prima chance del match arriva al 12' ed è firmata da Osimhen, che si ritrova tra i piedi la sfera dopo un errore in fase di impostazione di Vignali e tira col destro mancando di poco il bersaglio. I rimpianti del Napoli si spengono dopo 4', quando Zielinski porta in vantaggio gli azzurri scaraventando in rete da distanza ravvicinata il suggerimento basso di Di Lorenzo. Non paghi, i partenopei raddoppiano al 23' con Osimhen, che riceve in profondità proprio dal polacco e, arrivato a tu per tu con Provedel, lo batte sul primo palo. Non ci sono tracce di Spezia e, anzi, è ancora il Napoli a trovare il bersaglio grosso ancora con Osimhen che, sul filo del fuorigioco riceve da Insigne sugli sviluppi di uno schema da calcio piazzato, stoppa di petto e di potenza firma il 3-0 sul quale cala il sipario sulla prima frazione.

Secondo tempo

Gli azzurri insistono e all'alba della ripresa mandano al tiro Demme: Provedel stavolta riesce a metterci una pezza. Al 57' ci prova Politano, ma la mira non è quella dei giorni migliori: l'ingrediente non manca sull'altro fronte a Piccoli, che al 64' spinge nel sacco la sfera dopo che Meret con un ottimo riflesso aveva negato la gioia del gol a Estevez, che aveva incornato sul cross di Marchizza. Il Napoli non accusa più di tanto il colpo e, anzi, all'80' trova il poker, inizialmente annullato per fuorigioco di Osimhen, con Lozano, che con un tap-in facile facile capitalizza l'assist proprio del nigeriano. La partita non regala praticamente più emozioni, eccezion fatta per l'infortunio occorso a Mertens, che abbandona il terreno di gioco dopo appena 7' a causa di un guaio alla caviglia che però non rovina il pomeriggio di festa degli azzurri, sempre più lanciati verso un posto in zona Champions League.

Spezia-Napoli 1-4, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

Tabellino

Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Ismajli, Chabot, Marchizza; Estevez (33' st Acampora), Ricci, Maggiore; Verde (1' st Piccoli), Agudelo (33' st Saponara), Gyasi (23' st Farias). In panchina: Zoet, Galabinov, Agoume, Terzi, Bastoni, Ferrer, Pobega, Erlic. Allenatore: Italiano. 

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj (24' st Mario Rui); Fabian Ruiz, Demme; Politano (31' st Lozano), Zielinski (24' st Mertens 31' st Elmas), Insigne; Osimhen 8 (38' st Petagna). In panchina: Contini, Ospina, Zedadka, Bakayoko, Costanzo, D'Agostino, Labriola. Allenatore: Gattuso. 

Arbitro: Irrati di Pistoia. 

Reti: 15' pt Zielinski, 23' pt Osimhen, 44' pt Osimhen, 19' st Piccoli, 34' st Lozano. Note: giornata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Hysaj, Ricci, Estevez, Vignali, Osimhen. Angoli: 2-1 per il Napoli. Recupero: 2' pt; 4' st.

Leggi anche - Superlega, Juventus, Real e Barcellona insorgono contro la Uefa