Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

Torino, 31 ottobre 2020 - Buone notizie per la Juventus: come raccontato in conferenza stampa da Andrea Pirlo, anche il secondo tampone a cui si era sottoposto Cristiano Ronaldo ha dato esito negativo. Ciò significa che il portoghese sarà certamente a disposizione del tecnico bianconero per la trasferta di domani a La Spezia. "Si è allenato individualmente stamattina, ma il ragazzo sta bene e ha voglia di riunirsi ai compagni. Partirà con la squadra - l'annuncio di Pirlo - Cristiano titolare? Non credo, anche se è importante riaverlo con noi. Vedremo come starà domani e nel corso della prossima settimana. Lavorare a casa non è lo stesso rispetto a farlo in campo". 

Capitolo difesa

Con l'ex Real Madrid ancora non utilizzabile dall'inizio, toccherà ai soli noti, vedi Chiesa, Dybala, Morata e Kulusevski, il compito di far male alla difesa dello Spezia. "Qualcuno ha disputato tante partite, ma avendo anche Ramsey non in perfette condizioni dopo Kiev (il gallese comunque viaggerà con i compagni verso la Liguria, ndr), gli altri devono necessariamente giocare". Se Ronaldo quantomeno rientrerà nella lista dei convocati per domani, lo stesso ancora non si può dire per Matthijs de Ligt. "Purtroppo dovrà aspettare ancora una settimana, però sta andando tutto bene - dice l'allenatore juventino - Bonucci? Ieri si è allenato a parte, mentre oggi ha svolto la seduta con la squadra, quindi ci sarà. Chiellini invece non è convocato: proseguirà il suo lavoro di recupero". 

"Dybala non al 100%"

A prescindere dai problemi di infermeria, i campioni d'Italia hanno un solo obiettivo contro lo Spezia: tornare a casa con i tre punti in tasca. "Sarà una gara difficile, così come lo è stata quella a Crotone. Conosco bene Italiano e so che tipo di squadra imposta e come vuole che giochi. E' un appuntamento importante per il prosieguo del nostro percorso, visto che dobbiamo riprendere fiducia. Cosa manca? Un po' di solidità nel recupero della palla. Puntiamo a proporre un gioco più offensivo, quindi è normale che in alcune partite si possa subire qualche occasione in più, però è importante continuare su questa strada e migliorare giorno dopo giorno. La brutta prova di Dybala contro il Barcellona? Solo una questione fisica. L'ho sempre detto che non è ancora al 100%". 

Leggi anche: Probabili formazioni e orario tv della sesta giornata