Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
15 apr 2022

Spezia-Inter 1-3: decidono Brozovic, Lautaro e Sanchez

I nerazzurri passano a La Spezia e confermano la striscia positiva

15 apr 2022
manuel minguzzi
Sport
Inter's Lautaro Martinez celebrates with teammates after scoring the 2-0 goal during the italian soccer Serie A match Spezia Calcio vs Inter - FC Internazionale at the Alberto Picco stadium in La Spezia, Italy, 15 April 2022
ANSA/FABIO FAGIOLINI
Spezia-Inter 1-3 (Ansa)
Inter's Lautaro Martinez celebrates with teammates after scoring the 2-0 goal during the italian soccer Serie A match Spezia Calcio vs Inter - FC Internazionale at the Alberto Picco stadium in La Spezia, Italy, 15 April 2022
ANSA/FABIO FAGIOLINI
Spezia-Inter 1-3 (Ansa)

La Spezia, 15 aprile 2022 - Terza vittoria in fila per l'Inter che da Torino in poi ha ripreso la marcia Scudetto. La squadra di Inzaghi si è imposta nell'anticipo del venerdì a La Spezia per uno a tre grazie alle marcature di Brozovic, Lautaro e Sanchez, assapordano la vetta momentanea a quota 69 punti con il Milan che però in serata supera in casa il Genoa e firma il controsorpasso. La squadra nerazzurra, in ogni caso, è di nuovo a pieno ritmo. Martedì il derby di ritorno di Coppa Italia.

Apre Brozovic

Niente turnover per Inzagho, dentro tutti i titolari a parte Lautaro, c'è Correa con Dzeko. Thiago Motta opta per Kovalento, Manaj e Gyasi davanti. Inizio di partita vibrante, l'Inter prova a fare la partita ma lo Spezia è pericoloso, infatti dopo pochi minuti Gyasi prova a sfruttare un errore di Perisic ma Handanovic è attento. Al 12' nitida occasione nerazzurra, il taglio di D'Ambrosio crea un pericolo in area, poi si inserisce Dzeko che colpisce il palo. Gli ospiti ci provano, lo Spezia si chiude ma a metà tempo c'è una percussione di Correa poi scarico per Calhanoglu, destro alto. Gli sforzi interisti vengono premiati al 31' quando Brozovic inizia e conclude una azione da manuale. Verticale del croato per l'inserimento di D'Ambrosio, sponda proprio per il compagno e sinistro nel sette: 0-1. I ritmi non sono elevatissimi, lo Spezia non pressa e l'Inter ha il derby martedì, ma il vantaggio fornisce tranquillità ai nerazzurri che comandano il match e trovano una grande occasione per il raddoppio al 39' quando Correa spara due volte da buona posizione ma viene murato. All'intervallo è 0-1 Inter

Lautaro e Sanchez

Thiago Motta getta nella mischia Agudelo e subito il mediano lo ripaga con una rubata e una incursione che Skriniar sventa sul più bello. Avvio convincente dello Spezia che mette sotto pressione l'Inter, la quale si salva con apprensione. Da corner, stacco di Erlic ma la palla attraversa tutto lo specchio della porta senza entrare. Poco dopo stessa dinamica, stavolta con un sinistro di Bastoni che non trova l'appuntamento a centro area con gli attaccanti. L'Inter fatica in questa fase, ma Barella ha la palla giusta sul mancino, palla a lato. Via con i cambi, Inzaghi con Lautaro e Sanchez per Correa e Dzeko, Motta con Verde e Nzola, ma la punta poco dopo verrà sostituita da Antiste dopo un non ben chiaro problema fisico. L'Inter, passata la paura, trova il raddoppio. Prima Lautaro sfiora il gol con una girata di destro che sibila il palo, ma al 72' trafigge Provedel, su fuga di Perisic, con un delizioso colpo di esterno piede. La partita sembra in cassaforte, ma lo Spezia ha un ultimo sussulto e a tre dalla fine con un pregevole tiro dalla distanza Maggiore infila il sette per l'1-2 che riapre i giochi. La paura dura poco, infatti al terzo di recupero, dopo aver sprecato due contropiedi, Sanchez mette il tris solo davanti al portiere su imbeccata di Lautaro. L'Inter incassa dunque la terza vittoria in fila e sale a 69, un punto in più dei cugini rossoneri che affronteranno il Genoa.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?