L'esultanza di Felipe e Floccari
L'esultanza di Felipe e Floccari

Verona, 4 maggio 2019 - Serviva solo un punto alla Spal per festeggiare la matematica salvezza: ne arrivano addirittura 3 grazie al poker che ha schiantato il già retrocesso Chievo. A segno Felipe (due volte), Floccari e Kurtic per suggellare la meritata permanenza in Serie A del club estense, ora pronto a godersi in relax il finale di campionato.

Chievo-Spal 0-4, rivivi la diretta 

Serie A, risultati e classifica

SVETTA FELIPE - Per cercare il punto salvezza, Leonardo Semplici schiera il tandem Petagna-Floccari, mentre Domenico Di Carlo, oltre a lanciare i giovanissimi Ndrecka e Vignato, risponde con il duo Grubac-Meggiorini. Sono gli ospiti a partire meglio: prima arrivano le prove generali del vantaggio grazie al gran destro di Kurtic deviato da Depaoli e poi, sugli sviluppi del seguente calcio d'angolo, passano grazie all'incornata di Felipe su traversone di Murgia. Il Chievo, che nel frattempo perde per infortunio Depaoli (rimpiazzato da Karamoko), continua a soffrire fino ad oltre la mezz'ora, quando Lazzari scippa la sfera a Vignato e serve l'accorrente Murgia, che col destro manda la palla sul fondo di poco. I padroni di casa finalmente si rendono pericolosi al 40', quando il numero 55 prova a farsi perdonare l'errore precedente calciando una punizione pericolosa che viene respinta dalla difesa della Spal: il possesso torna però ai clivensi grazie a Ndrecka, che crossa per Grubac, che di testa la gira a lato di un soffio.

FLOCCARI, ANCORA FELIPE E POI KURTIC - La crescita del Chievo viene spenta subito a inizio ripresa dal raddoppio degli estensi, favorito dal pasticcio del neoentrato - in luogo di Hetemaj - Dioussé, che perde la palla a ridosso della propria area di rigore e presta il fianco al blitz di Kurtic: lo sloveno serve poi Floccari, che davanti a Semper non sbaglia. I padroni di casa provano a reagire con il destro di Vignato respinto da Viviano, ma è ancora la banda Semplici a segnare. I protagonisti, che possono festeggiare solo dopo la conferma del Var, sono gli stessi del primo gol: punizione calciata da Murgia e ancora una volta a mandare la sfera in rete è Felipe, uno che già l'anno scorso aveva firmato il tabellino al Bentegodi. Alla festa estense manca solo Petagna, che prova a unirsi al 72' su suggerimento di Floccari, ma Semper risponde presente al mancino del numero 37. Non va meglio neanche all'incornata di Andreolli sull'altro fronte, ma il gol è nell'aria e arriva all'81', ma ancora di marca Spal: Murgia e Schiattarella dialogano e poi coinvolgono Kurtic, che di prima punisce Semper.

Sport, tutti i risultati in tempo reale

Tabellino

Chievo: Semper; Andreolli, Cesar, Frey, Depaoli (31' pt Karamoko); Hetemaj (1' st Dioussé), Rigoni, Ndrecka; Vignato (28' st Stepinski); Meggiorini, Grubac. A disp. Caprile, Tomovic, Tanasijevic, Jaroszynski, Piazon, Kiyine, Burruchaga, Pellissier, Pucciarelli. All. Di Carlo  

SPAL: Viviano (40' st Poluzzi); Cionek, Felipe, Bonifazi; Murgia, Missiroli (23' st Schiattarella), Kurtic, Lazzari, Fares; Floccari (29' st Antenucci), Petagna. Gomis, Fulignati, Simic, Regini, Costa, Valoti, Valdifiori, Jankovic, Paloschi. All. Semplici.  

Arbitro: Ros di Pordenone.  

Reti: 8' pt e 11' st Felipe (S), 2' st Floccari (S), 36' st Kurtic (S).   Note: ammoniti Depaoli (C), Meggiorini (C), Dioussé (C).