Spettacolare gol di Zaniolo (Ansa)
Spettacolare gol di Zaniolo (Ansa)

Ferrara, 22 luglio 2020 - Dopo il pareggio contro l'Inter, la Roma torna a vincere e lo fa straripando a Ferrara: sono ben 6 le reti che stendono la Spal, brava a impattare con Cerri il vantaggio iniziale siglato da Kalinic. Tra la fine della frazione iniziale e l'alba della ripresa tuttavia i giallorossi si scatenano: apre le danze Carles Perez, al primo gol in Italia e si uniscono alla festa Kolarov e Bruno Peres, autore della sua prima doppietta in Serie A dopo un digiuno di oltre 3 anni. Nel finale c'è tempo per l'espulsione di Bonifazi dalla panchina estense ma soprattutto per la rete di Zaniolo, che con un grande coast to coast chiudere le polemiche degli ultimi giorni.

Spal-Roma 1-6, rivivi la diretta 

Serie A, risultati e classifica

La Roma si fa preferire e al 10' passa al primo affondo grazie al tocco di punta di Kalinic, che sfrutta alla grande la respinta corta di Letica su una girata al volo di Pellegrini. Inizialmente la posizione di quest'ultimo, giudicata irregolare, porta l'arbitro Manganiello ad annullare la rete giallorossa, convalidata invece dopo un lungo consulto con la sala VAR. Al 22' il portiere di casa respinge in bello stile la botta di destro di Cristante dal limite e tiene a galla i suoi, che al 24' a sorpresa pareggiano con Cerri, che svetta su Kolarov e incorna alle spalle di Pau Lopez il gran suggerimento dalla trequarti di Valdifiori. Al 28' proprio Kolarov prova a rimediare al suo errore in marcatura con un mancino che sorvola di poco la porta di Letica: al 33' si esibisce nello stesso fondamentale Cristante, ma la mira è ancora una volta imprecisa. E' la perfetta fotografia delle difficoltà della Roma a penetrare la difesa della Spal, che però cade ancora al 38', quando Carles Perez scippa la sfera a Reca, subentrato all'infortunato Sala e con un interno mancino a giro mette a referto il suo primo gol in giallorosso.

All'alba della ripresa i giallorossi chiudono la pratica con Kolarov, che scocca dai 30 metri una botta potente ma non irresistibile per Letica, incerto nell'occasione. Continua a piovere sul bagnato per la Spal, che al 52' subisce un'altra rete per mano di Bruno Peres, che vince un rimpallo con Vicari e spinge la sfera in porta. Con il risultato ormai in ghiaccio, Fonseca dà il via alla girandola dei cambi: tra i volti nuovi spicca quello di Zaniolo, che subito si mette in mostra con una rasoiata che si spegne di poco a lato. Anche Di Biagio rivoluziona la squadra e inserisce tra gli altri Petagna e Di Francesco: proprio loro due al 62' si rendono pericolosi, senza tuttavia riuscire a centrare la porta di Pau Lopez. Al 69' Petagna sfiora il gol dopo aver sfruttato un retropassaggio errato di Bruno Peres: Smalling, appostato sulla linea, evita il peggio. L'ex Toro, che curiosamente non segnava in Italia da oltre 3 anni, al 75' trova la sua personale doppietta con un interno destro che finisce dritto all'incrocio. Al 90' si unisce alla festa Zaniolo, che parte dal centrocampo, salta due uomini e scarica il mancino sotto la traversa: la perfetta risposta alle recenti polemiche.

Tabellino

SPAL (4-3-3): Letica; Sala (6'pt Reca), Vicari, Felipe, Tomovic; Dabo, Valdifiori (36'st Tunjov), Murgia; D'Alessandro (13' st Di Francesco), Cerri (13'st Petagna), Strefezza (35' st Cuellar). In panchina: Cionek, Missiroli, Thiam, Bonifazi, Meneghetti, Salamon, Fares, Mendoza. Allenatore: Di Biagio. 

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini (11'st Cetin), Smalling, Kolarov; Bruno Peres, Cristante, Diawara (11'st Villar), Spinazzola (1'st Zappacosta); Carles Perez (33'st Kluivert), Pellegrini (11'st Zaniolo); Kalinic. In panchina: Perotti, Dzeko, Veretout, Pastore, Cardinali, Fuzato, Mkhitaryan. Allenatore: Fonseca. 

Arbitro: Manganiello di Pinerolo. 

Reti: 10'pt Kalinic, 24'pt Cerri, 38'pt Carles Perez; 2'st Kolarov, 7' e 30'st Bruno Peres, 45'st Zaniolo. Note: serata serena, terreno di gioco in buone condizioni. Espulso Bonifazi per proteste. Ammoniti: Strefezza. Angoli: 3-1. Recupero: 3', 0'.