Spal-Fiorentina, Pulgar e Kouame hanno deciso la gara (Ansa)
Spal-Fiorentina, Pulgar e Kouame hanno deciso la gara (Ansa)

Ferrara, 2 agosto 2020 - La Spal, artimeticamente già retrocessa, ospita la Fiorentina per l'ultima giornata del campionato di Serie A. Nonostante il match abbia poco valore dal punto di vista degli obiettivi per entrambe le squadre, il gioco espresso risulta piuttosto gradevole. Duncan porta avanti la Fiorentina alla mezz'ora, D'Alessandro risponde al 39' con un apprezzabile sinistro al volo su assist di Valoti. Il secondo tempo è di marca viola, con Kouamè che riporta in vantaggio i suoi con un colpo di testa all'88'. Chiude i conti Pulgar dal dischetto al 94', su un rigore procurato da Federico Chiesa.

PRIMO TEMPO - Di Biagio schiera un 4-4-1-1 con Valoti a supporto del giovane Cuellar, che agisce come unica punta. Iachini sceglie il solito 3-5-2 con Chiesa e Vlahovic in avanti. Proprio Chiesa prova ad accendere la luce al sesto minuto, quando converge sul sinistro e scaglia un rasoterra verso il primo palo. Thiam va giù velocemente e respinge la conclusione, seppur in maniera non pulitissima. I padroni di casa escono alla lunga, alzando il ritmo e migliorando il giro palla. Fares al 16' fa scorrere un brivido sulla schiena di Terracciano, quando il suo mancino dalla distanza si abbassa all'improvviso e tocca la parte superiore della traversa. Il risultato lo sbloccano però i viola con Alfred Duncan alla mezz'ora. La Fiorentina ruba un buon pallone nella propria metà campo, innesca Chiesa che dopo un uno-due apre sulla sinistra per la corrente Duncan. Il ghanese si ritrova da solo e piazza il sinistro sul primo palo. Il pallone bacia il palo interno e si infila in rete per l'1-0. I ferraresi accusano il colpo e faticano a riportarsi in attacco. Ancora Duncan al 36' trova un pregevole colpo al volo dal limite dell'area, ma la conclusione è centrale e semplice da bloccare per il portiere. E' un guizzo del duo Valoti-D'Alessandro a riportare la partita in parità. Valoti crossa dalla sinistra per D'Alessandro, che al volo trova di piatto sinistro l'angolino alla destra di Terracciano, che non può nulla.

SECONDO TEMPO - La Fiorentina riparte a grandi ritmi. Agudelo sfiora il palo al 47' con un sinistro a giro, poco dopo Vlahovic manca il bersaglio dopo essersi costruito uno spazio per calciare. Il forcing offensivo degli uomini di Iachini sfianca la difesa della Spal, che non riesce più a salire. Alcune conclusioni dalla distanza di Vlahovic, Pulgar e Chiesa disturbano l'estremo difensore spallino, chiamato agli straordinari per tenere in parità il match sotto il bombardamento avversario. I padroni di casa non mollano però il colpo e cercano in qualche occasione di farsi vedere dalle parti di Terracciano. Una conclusione di Bonifazi va vicino alla traversa al minuto 86, mentre nell'azione successiva la Fiorentina si porta nuovamente in vantaggio. Kouamè anticipa tutti di testa sul primo palo su cross di Pulgar dalla bandierina, con la complicità del portiere che sbaglia l'uscita alta. Viola sul 2-1 all'88'. Al 90' Sottil prende la moto e si fa tutto il campo palla al piede, trascinandosi dietro gli avversari. L'attaccante scarica per Cutrone che lo accompagnava, il quale calcia forte sul primo palo. Thiam è attento e smanaccia in corner. In pieno recupero Bonifazi abbatte Chiesa in area e concede un calcio di rigore. Pulgar firma il 3-1 al 94' spiazzando l'estremo difensore e scrive la parola fine all'incontro.