Sokratis Papastathopoulos (Ansa)
Sokratis Papastathopoulos (Ansa)

Napoli, 21 agosto 2020 - Ufficialmente è ancora nel "pensatoio", ma col passare dei giorni il futuro di Gabriel Magalhaes sembra sempre più indirizzato verso la Premier League, per la precisione all'Arsenal: proprio dal club londinese è in uscita Sokratis Papastathopoulos, compagno di squadra di Gennaro Gattuso nello scudetto vinto nel 2011 dal Milan. I due sono rimasti in contatto, specialmente di recente, con il greco che flirta pericolosamente con la maglia azzurra.

Quel che è certo è che il classe '88 ha voglia di cambiare aria ben prima del 2021, quando il contratto che lo lega ai Gunners andrà in scadenza. Il desiderio è così forte da portare l'ex Genoa a chiedere all'Arsenal di liberarlo a zero subito, guadagnando in pratica solo dal risparmio di un ingaggio piuttosto pesante: il greco infatti al momento percepisce oltre 5,5 milioni a stagione, uno stipendio che sarebbe disposto a ridursi pur di migrare altrove. Un "altrove" che potrebbe far rima con Napoli, dove la ricerca di un difensore è estenuante specialmente alla luce dei dubbi di Gabriel, tentato proprio dall'Arsenal e, novità delle ultime ore, dal Manchester United. Tra la società partenopea e il Lille il quadro è rimasto immutato: è tuttora in piedi un accordo sulla base di 25 milioni, cifra che i Gunners potrebbero superare a breve con la prossima offerta. A quel punto anche il club francese, notoriamente sempre ben disposto verso le aste al rialzo dei gioielli di casa, si troverebbe a dover rivedere (con molto piacere) i propri piani, accettando la corte di quell'Arsenal dal quale poco più di un anno fa arrivarono 80 milioni grazie alla cessione di Nicolas Pépé. Curiosamente circa la stessa somma sborsata di recente da Aurelio De Laurentiis per acquistare Victor Osimhen, sempre dal Lille: la speranza dell'ambiente azzurro è che il nigeriano possa segnare più degli 8 gol messi a referto dall'ivoriano nella sua prima stagione in Inghilterra.

Insomma, lo scontro sul mercato tra Napoli e Arsenal sembra diventato una sorta di tormentone estivo: il pomo della discordia stavolta s'è spostato dall'attacco alla difesa, con il destino di due giocatori piuttosto intrecciato. Da Gabriel, sempre più tentato dai Gunners, a Sokratis, che invece non vede l'ora di svestire la maglia biancorossa per essere magari allenato dall'amico Gattuso, a caccia di un rinforzo di esperienza per una retroguardia che nell'ultima stagione ha sbandato troppo spesso e che a breve potrebbe pure perdere Kalidou Koulibaly.