Suso in gol contro il Manchester United (Ansa)
Suso in gol contro il Manchester United (Ansa)

Colonia, 16 agosto 2020 - E' il Siviglia la prima finalista di Europa League: i lusitani hanno battuto in rimonta il Manchester United, in vantaggio già al 9' con il rigore trasformato dall specialista Bruno Fernandes. Ci hanno pensato Suso e il neo entrato De Jong a ribaltare gli inglesi, che tornano a casa tra mille rimpianti legati in particolare ai primi minuti del secondo tempo: solo un super Bounou ha evitato il peggio alla banda Lopetegui, che adesso nell'atto conclusivo attende la vincente dello scontro tra Inter e Shakhtar Donetsk.

Il Manchester United parte con più determinazione e al 7' guadagna un calcio di rigore grazie al contatto tra Diego Carlos e Rashford, che poco prima aveva calciato verso la porta trovando la pronta risposta di Bounou: quest'ultimo dagli 11 metri è battuto dal diagonale di Bruno Fernandes. Poco prima dello scoccare del quarto d'ora di gioco i Red Devils sfiorano il raddoppio con Fred che, disturbato da Diego Carlos, non riesce a imprimere potenza sufficiente al pallone per impensierire Bounou. Il primo squillo del Siviglia arriva al 16', quando Ocampos scaglia un mancino che De Gea respinge a fatica con i pugni. Sul ribaltamento serve un grande anticipo di Suso per evitare la battuta a rete di Fred: l'ex Milan brilla anche in fase offensiva, come si capisce al 26', quando col sinistro capitalizza al meglio il cross basso di Reguilon. Lo United prova a reagire al 33' col destro a giro dal limite di Martial: la sfera termina di poco alta. Al 39' c'è bisogno invece dei pugni di Bounou per intercettare la punizione forte ma troppo centrale di Rashford. Il portiere del Siviglia si ripete in pieno recupero sulla sassata di Bruno Fernandes, indubbiamente il migliore dei suoi nella prima frazione.

Lo United rientra in campo con la faccia cattiva e colleziona subito occasioni a raffica: nella prima è ancora bravo Bounou in uscita sul destro ravvicinato di Greenwood. L'estremo difensore marocchino è provvidenziale anche al 53' sulla conclusione da due passi di Martial. Il Siviglia soffre troppo, al punto che Lopetegui decide di cambiare 2/3 della linea d'attacco: fuori Ocampos ed En-Nesyri, dentro Munir e De Jong. La mossa paga perché al 78' i lusitani completano la rimonta proprio con De Jong che, incredibilmente solo in area, spedisce in rete il cross di Jesus Navas. Lo United si getta in avanti alla disperata e in pieno recupero sfiora il pareggio con Pogba, che manca di un soffio l'impatto di testa con la sfera messa in mezzo da Fosu-Mensah: è la fotografia dei tanti rimpianti che attanaglierano i ragazzi di Solskjaer, che abbandonano il sogno di raggiungere la finale, dove invece approda tra mille sofferenze il Siviglia.