Roma, 20 febbraio 2018 - C'è grande attesa dietro al debutto della Roma nella fase ad eliminazione diretta della Champions League 2018.  I giallorossi sono infatti parsi in ripresa dopo il momento no che li aveva visti perdere qualche punto di troppo in campionato e ora dovranno confermare la tendenza nella sfida esterna con lo Shakhtar Donetsk di domani sera, mercoledì 21 febbraio, (ore 20.45) al Metalist Stadium di Kharkiv.

Champions League, tabellone e risultati live

Shakhtar-Roma, formazioni e diretta dalle 20.45

Si tratta di una sfida importantissima per gli uomini di Di Francesco i quali non potranno contare su un aiuto da parte del calendario alla luce dei prossimi impegni in campionato con Milan e Napoli. Guai a sottovalutare i padroni di casa, capaci di passare il turno in un girone che li vedeva contrapposti a Manchester City, Napoli e Feyenoord e trascinati dall'estro dei loro brasiliani, divenuti ormai un marchio di fabbrica del club ucraino. I precedenti non aiutano inoltre la Roma con un solo successo (4-0 all'Olimpico) a fronte di 3 sconfitte, due delle quali giunte proprio nell'unico doppio precendente nella fase ad eliminazione diretta, gli ottavi di finale della Champions League 2010/11 che videro lo Shakhtar imporsi per 3-2 e 3-0.

CHAMPIONSWAGS_25621589_172441

IN TV - La partita sarà trasmessa in esclusiva tv da Mediaset e sarà visibile, oltre che su Premium Sport, anche in chiaro su Canale 5.

Queste le probabili formazioni:

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitsky Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Bernard; Facundo Ferreyra.

Roma (4-2-3-1): Alisson; B. Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Strootman; Under, Nainggolan, Perotti; Dzeko.

Arbitro: Collum (Scozia)

Chelsea-Barcellona live, le dirette di Champions League 2018

Chelsea-Barcellona in tv, formazioni e diretta dalle 20.45

DI FRANCESCO: "VOGLIAMO ANDARE AI QUARTI" - "Nell'ultimo periodo abbiamo alzato tantissimo i ritmi d'allenamento cercando di lavorare molto per fare un grande finale di stagione, a partire dalla gara di domani con lo Shakhtar Donetsk". Queste le parole dell'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, nella conferenza alla vigilia dell'andata degli ottavi di Champions League. "Ragioniamo partita per partita, con l'ambizione di poter passare il turno e arrivare ai quarti. Vogliamo portare a casa un risultato positivo" ha poi aggiunto il tecnico della Roma sottolineando inoltre che ''sarà fondamentale evitare cali di tensione, dare continuità al lavoro difensivo e offensivo. Loro sono bravi nel palleggio, e la nostra forza starà nel rimanere compatti e concentrati, ma ho visto una squadra in grande crescita e mi auguro di rivederla ancora meglio domani". Il tecnico ha poi parlato riguardo il possibile impiego del turco Cengiz Under, al momento l'uomo più in forma della rosa capitolina nonché autore di 4 gol (decisivi) nelle ultime tre giornate di campionato: "In campo non scende Under, ma la Roma. Poi ovvio siamo ben felici di averlo con noi visto che in questo periodo è un giocatore che determina tanto, cercheremo di gestirlo nel migliore dei modi, ma non dirò se giocherà dall'inizio". Al coro si è aggiunto il capitano giallorosso, Daniele De Rossi, il quale ha subito voluto fare chiarezza sulle ambizioni del club: "Noi vogliamo passare il turno non per mettere in salvo la stagione, ma perché vogliamo fare bene e toglierci delle soddisfazioni. Ancora è tutto da giocare e non vedo perché dobbiamo già pensare a una stagione sbiadita anche se in campionato ci siamo allontanati da quello che poteva essere un sogno a inizio anno. C'è bisogno di passare il turno, di un altro scatto dopo quello nel girone, porterebbe a vedere in maniera differente questa stagione - ha aggiunto il centrocampista presentatosi in conferenza al posto di Alessandro Florenzi a causa di un problema intestinale accusato dal terzino che potrebbe costringerlo a dare forfait domani - Significherebbe entrare tra le prime otto d'Europa. Sicuramente a fine stagione, a prescindere dalla nostra posizione, sarebbe un punto di arrivo diverso rispetto al venire eliminati adesso". Al posto dell'italiano è pronto a subentrare Bruno Peres mentre a sinistra c'è il ritorno di Kolarov, spazio inoltre a Strootman davanti alla difesa (al posto di Pellegrini) e probabile conferma di Perotti - a segno nell'ultimo match di campionato contro l'Udinese - a discapito di El Shaarawy.

SHAKHTAR, OUT SRNA, BERNARD IN FORSE - I giallorossi non dovranno assolutamente sottovalutare i futuri avversari, lo Shakthar di mister Paulo Fonseca ha infatti già preso la testa del Napoli di Maurizio Sarri eliminando i partenopei nel girone. Gli ucraini possono contare sulla presenza in rosa di giocatori esperti quali Pyatov e Srna (capitano del club che però non ci sarà domani per squalifica) e, soprattutto, sull'apporto dei numerosi talenti brasiliani presenti in rosa, una costante del club che può vantare tra i propri ex nomi del calibro di Douglas Costa, Willian e Alex Texeira. Nonostante le assenze di Srna e dell'infortunato Malyshev, Fonseca dovrebbe aver recuperato Bernard Anicio Caldeira Duarte (conosciuto più semplicemente come Bernard), ala sinistra nonché l'uomo più pericoloso dell'undici ucraino. Il brasiliano si è allenato col gruppo oggi e potrebbe prendere parte al match dal primo minuto.