Maria Sole Ferrieri Caputi (Fotoschicchi)
Maria Sole Ferrieri Caputi (Fotoschicchi)

Milano, 13 ottobre 2021 - Dopo l'esordio nella passata stagione di Maria Marotta, la prima donna ad arbitrare una partita del campionato di serie B, il torneo Cadetto conoscerà un altro fischietto femminile in questo fine settimana: Ferrieri Caputi, che dirigerà l'incontro fra Cittadella e Spal, in programma per domenica sera. 31 anni, la livornese fa parte della Can C (dopo cinque stagioni trascorse sui campi del campionato nazionale dilettanti) ed è anche arbitro internazionale. Nella vita Caputi, oltre alla passione per il fischietto, è ricercatrice alla fondazione Adapt e dottoranda all'università di Bergamo. Ad assisterla in occasione della sfida del Tombolato ci saranno gli assistenti Giallatini e De Meo, Ricci è il quarto uomo designato mentre Mariani e Galetto sono rispettivamente Var e Avar.

Sognando la serie A

Infranto anche il tabù della serie B, adesso il sogno per gli arbitri donna è quello di debuttare nel massimo campionato, provando a ripercorrere le gesta di Stephanie Frappart, la prima a dirigere una partita di Champions League maschile (Juventus-Dinamo Kiev nel 2020), di Ligue 1 e l'incontro fra Liverpool e Chelsea, che nel 2019 assegnò la Supercoppa Europea. "Un arbitro donna in serie A? Il sogno è di riuscirci nel giro di due anni - aveva dichiarato qualche tempo fa Alfredo Trentalange, presidente dell'Aia - Siamo indietro e ci stiamo attrezzando. C’è tutto un movimento che va messo in rete, con condivisione di esperienza e competenze, con tavoli di lavoro. Ci dobbiamo attrezzare per dare più sostegno, più supporto e formazione alle donne che ci stanno dimostrando di essere all’altezza". 

Leggi anche: Roma, Abraham in dubbio per sfida con la Juve