Romelo Lukaku e Sebastiano Esposito (Ansa)
Romelo Lukaku e Sebastiano Esposito (Ansa)

Bologna, 6 dicembre 2019 – Big di Serie A divise tra campionato ed Europa nella giornata numero 15. La Champions League è alle porte, e per certe squadre le sfide del prossimo turno infrasettimanale saranno decisive per il passaggio del turno. Ecco perché diversi allenatori pensano a qualche cambio di formazione, un turnover ponderato ma non eccessivo per affrontare al meglio questa giornata di campionato. Tra squalifiche e infortuni, vediamo nel dettaglio le probabili scelte di tutte e venti le squadre in vista della 15° giornata. Ecco dove seguire le partite in tv. 

Inter-Roma 0-0, rivivi la diretta  

Tabellino

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva (47' pt Lazaro), Vecino, Borja Valero (27' st Asamoah), Brozovic, Biraghi (43' st D'Ambrosio); Lukaku, Lautaro Martinez. In panchina: Padelli, Berni, Ranocchia, Politano, Dimarco, Esposito, Agoume', Bastoni. Allenatore: Conte. 

Roma (4-2-3-1): Mirante; Santon (16' pt Spinazzola), Mancini, Smalling, Kolarov; Veretout, Diawara; Mkhitaryan (44' st Florenzi), Pellegrini, Perotti (22' st Dzeko); Zaniolo. In panchina: Cardinali, Fuzato, Juan Jesus, Cetin, Under, Kalinic, Antonucci. Allenatore: Fonseca.

Arbitro: Calvarese di Teramo. 

Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Godin, Lazaro, Mancini, Brozovic. Angoli: 8-3. Recupero: 3' pt, 3' st.

Atalanta-Verona (sabato ore 15.00, Sky Calcio) 

Gasperini pensa a qualche cambio in vista della Champions: Gosens può rifiatare, dentro Castagne con Hateboer. Attenzione al Papu Gomez: il rischio turnover è alto, Malinovskyi scalpita per partire dal 1’. Nel Verona torna Veloso in cabina di regia, ha meno chance di recuperare Kumbulla in difesa: in caso di forfait gioca Bocchetti. 

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Toloi, Palomino; Hateboer, Freuler, Pasalic, Castagne; Malinovskyi; Muriel, Ilicic.
Verona (3-5-2): Silvestri; Rrahmani, Bocchetti, Empereur; Lazovic, Zaccagni, Amrabat, Veloso, Faraoni; Verre, Di Carmine. 

Udinese-Napoli (sabato ore 18.00, Sky Calcio) 

Nell’Udinese non recupera Sema: c’è Opoku titolare a sinistra, Larsen giocherà a destra. In mediana sempre out Jajalo, ci sarà Walace in regia. Nel Napoli Milik e Allan non sono stati convocati, Mertens e Koulibaly invece sì. Il belga però è tutt’altro che certo di giocare: c’è Llorente in pole per affiancare Lozano in attacco. Più chance di essere titolare invece il senegalese, che dovrebbe regolarmente affiancare Manolas in difesa. 

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Ekong, De Maio; Opoku, Walace, Mandragora, De Paul, Larsen; Okaka, Nestorovski. 

Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Zielinski, Elmas, Insigne; Lozano, Llorente.

Lazio-Juventus (sabato ore 20.45, Dazn) 

Dubbio Milinkovic-Savic per Inzaghi, che in settimana ha provato Parolo tra i titolari: il serbo resta comunque favorito per partire titolare. In attacco scalpita Caicedo, ma è nettamente indietro nel ballottaggio con Correa per affiancare Immobile. Nella Juventus confermato Bernardeschi alle spalle di Ronaldo e...? Probabilmente Dybala, è in vantaggio su Higuain. Torna Szczesny tra i pali. 

Lazio (3-5-2): Strakosha; Acerbi, Radu, Bastos; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile. 

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Ronaldo, Dybala.

Lecce-Genoa (domenica ore 12.30, Dazn) 

Liverani punta ancora su La Mantia: affiancherà verosimilmente Babacar, nettamente favorito su Falco. Sulla trequarti c’è Shakhov, Tachtsidis confermato in regia. Nel Genoa torna Criscito da terzino sinistro, mentre in attacco Pinamonti scavalca Favilli e si candida a partire dal 1’. In mediana c’è Sturaro. 

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Dell’Orco, Calderoni; Majer, Petriccione, Tachtsidis; Shakhov; Babacar, La Mantia.
Genoa (4-3-3): Radu; Criscito, Romero, Biraschi, Ghiglione; Schone, Cassata, Sturaro; Pandev, Pinamonti, Agudelo.

Spal-Brescia (domenica ore 15.00, Dazn) 

Semplici deve fare a meno di Reca per infortunio: giocherà Igor da esterno sinistro. In mediana confermato Kurtic, davanti la coppia Petagna-Floccari non si tocca. Confermato Valoti dopo il gol contro l’Inter. Nel Brescia il grande dilemma è Balotelli: se recupera dal mal di schiena gioca, altrimenti tocca a Donnarumma. Romulo agirà da trequartista. 

Spal (3-5-2): Berisha; Vicari, Cionek, Tomovic; Igor, Kurtic, Missiroli, Valdifiori, Valoti; Petagna, Floccari.
Brescia (4-3-1-2): Joronen; Martella, Chancellor, Cistana, Sabelli; Ndoj, Tonali, Bisoli; Romulo; Donnarumma, Torregrossa. 

Sassuolo-Cagliari (domenica ore 15.00, Sky Calcio) 

Da capire quali sono le condizioni di Consigli nel Sassuolo, può essere confermato il giovane Turati tra i pali. Ballottaggio Djuricic-Traorè sulla trequarti, ancora fuori per infortunio Berardi e Defrel. Nel Cagliari può tornare dal 1’ Nandez, verso la panchina Castro. In attacco ancora Simeone ad affiancare Joao Pedro. 

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Kyriakopoulos, Romagna, Marlon, Toljan; Duncan, Magnanelli, Locatelli; Djuricic, Caputo, Boga.
Cagliari (4-3-1-2): Rafael; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez, Rog, Cigarini; Nainggolan; Simeone, Joao Pedro.

Torino-Fiorentina (domenica ore 15.00, Sky Calcio) 

Fuori Belotti per infortunio, Mazzarri si affida ancora a Berenguer e Verdi in attacco. Solito dubbio De Silvestri-Aina sulla destra, a sinistra non si tocca Ansaldi. Nella Fiorentina Benassi può essere titolare, rischia l’esclusione Badelj. In attacco torna Chiesa, mentre Montella rischia di dover fare a meno di Boateng: ci sarà ancora Vlahovic. 

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo; N’Koulou, Bremer; De Silvestri, Baselli, Rincon, Lukic, Ansaldi; Verdi, Berenguer.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Lirola, Castrovilli, Pulgar, Benassi, Dalbert; Vlahovic, Chiesa. 

Sampdoria-Parma (domenica ore 18.00, Sky Calcio) 

Ranieri si affida ai suoi elementi di maggiore qualità: dentro Ramirez, Gabbiadini e Quagliarella quindi, ancora verso l’esclusione Rigoni. Nel Parma D’Aversa recupera Gervinho e lo rilancia subito da titolare. da prima punta ancora Kucka, Cornelius è recuperato ma andrà al massimo in panchina. 

Sampdoria (4-4-2): Audero; Thorsby, Ferrari, Colley, Murru; Ramirez, Jankto, Ekdal, Linetty; Quagliarella, Gabbiadini.
Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Alves, Gagliolo; Brugman, Hernani, Barillà; Kulusevski, Kucka, Gervinho. 

Bologna-Milan (domenica ore 20.45, Sky Calcio) 

Nel Bologna rischia Orsolini: scalpita Skov Olsen, in gol all’ultima contro il Napoli. In difesa torna Krejci da terzino sinistro, in mediana c’è Schouten al posto dello squalificato Medel. Nel Milan ballottaggio alla pari tra Leao e Piatek: il portoghese parte leggermente avanti. Confermato Bonaventura da mezz’ala, Calhanoglu agirà nel tridente. 

Bologna (4-3-3): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Krejci; Schouten, Poli, Dzemaili; Skov Olsen, Palacio, Sansone.
Milan (4-3-3): Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Krunic, Bennacer, Bonaventura; Suso, Leao, Calhanoglu.