Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 gen 2022

Stop alla Serie A? La Lega: "Fiduciosi di proseguire come da programma"

Intanto però le gare che non si disputeranno domenica sono già tre

7 gen 2022
francesco bocchini
Sport
Il riscaldamento a Salerno dei giocatori del Venezia
Il riscaldamento a Salerno dei giocatori del Venezia
Il riscaldamento a Salerno dei giocatori del Venezia
Il riscaldamento a Salerno dei giocatori del Venezia

Roma, 7 gennaio 2022 - Fiducia di poter portare avanti la stagione regolarmente, rispettando il calendario (anche se già nella 21esima giornata saranno almeno tre i match che non si disputeranno per Covid-19). E' quella che si è respirata al termine dell'Assemblea odierna della Lega di Serie A, che con una nota ha voluto rassicurare tutti. Anche il Governo, preoccupato dagli effetti della pandemia nelle prossime settimane, tanto da suggerire - se la situazione non dovesse migliorare - al mondo del calcio di imporre una breve pausa al massimo campionato oppure di optare per la chiusura degli stadi al pubblico. Scenari che per ora non vengono presi in considerazione dalle autorità del pallone. 

Il comunicato della Lega

"La Lega Serie A, al termine dell’Assemblea odierna, ribadisce con fermezza la fiducia di poter proseguire lo svolgimento delle proprie competizioni (Serie A TIM, Coppa Italia Frecciarossa, Supercoppa Frecciarossa) come da programma, grazie all’applicazione del regolamento organizzativo approvato ieri dal Consiglio di Lega - si legge ne comunicato - Come da nota diffusa ieri, la Lega Serie A auspica inoltre che nella riunione governativa di mercoledì prossimo si possano individuare in modo chiaro degli strumenti di coordinamento delle ASL territoriali per assicurare una gestione uniforme delle situazioni da covid-19 nelle squadre".

Le partite "rinviate"

Intanto, domenica si torna in campo per la 21esima giornata di A, ma non tutte le squadre potranno farlo. Le disposizioni delle varie Asl infatti impediscono a Bologna, Torino e Udinese di affrontare rispettivamente Cagliari, Fiorentina e Atalanta a causa della quarantena da osservare dopo i focolai scoppiati all'interno dei club nei giorni scorsi. Anche Verona-Salernitana risulta a rischio, dato che i granata non hanno giocato né l'ultimo turno del 2021 contro l'Udinese, né il primo del 2022 contro il Venezia. Ma se la formazione di Stefano Colantuono domani dovesse avere almeno 13 giocatori a disposizione (di cui un portiere), allora sarebbe chiamata a disputare regolarmente la partita in casa dell'Hellas. Al momento i calciatori positivi nelle file dei campani sono otto. 

Leggi anche: Il nuovo protocollo anti-Covid

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?