Dries Mertens guiderà l'attacco del Napoli
Dries Mertens guiderà l'attacco del Napoli

Bologna, 30 agosto 2019 - I primi infortuni (Chiellini out: legamento; come Pavoletti) e le prime squalifiche iniziano a condizionare le scelte degli allenatori in vista della seconda giornata di campionato di Serie A. Quel che è certo è che non ci sarà turnover o altre soluzioni di questo tipo, in campo andranno i migliori di ogni squadra. E c’è da considerare anche il mercato come fattore che condiziona le scelte dei tecnici. Andiamo a vedere nel dettaglio quali dovrebbero essere le decisioni degli allenatori per quello riguarda tutte le partite in programma in questa seconda giornata. 

Bologna-Spal 1-0

Il Bologna ha sconfitto per 1-0 la Spal nell'anticipo della seconda giornata, allo stadio 'Dall'Ara'. E' una rete di Soriano a decidere il match al quarto minuto di recupero. In classifica i rossoblù salgono a quota 4, mentre gli estensi restano fermi a zero. Prima del fischio iniziale standing ovation dei 25.000 del Dall'Ara per Mihajlovic a suo ingresso in campo. L'allenatore serbo visibilmente commosso ha ringraziato e salutato gli spettatori.

Il tabellino

Bologna: Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Denswil, Dijks; Poli (26' st Dzemaili), Medel (36' st Palacio), Soriano; Orsolini, Destro (18' st Santander), Sansone. A disp. Da Costa, Sarr, Bani, Mbaye, Schouten, Michael, Krejci, Svanberg, Skov Olsen. All. Mihajlovic.  

Spal: Berisha; Cionek, Vicari, Felipe; D'Alessandro, Valoti (19' st Valdifiori), Missiroli, Kurtic, Igor (37' st Tomovic); Di Francesco (36' st Floccari), Petagna. A disp. Thiam, Letica, Reca, Mawuli, Murgia, Strefezza, Jankovic, Moncini, Paloschi. All. Semplici.  

Arbitro: Di Bello.  

Rete: st 48' Soriano. Note: ammoniti Danilo, Medel, Santander (B), Missiroli, Igor (S).

Milan-Brescia

(sabato 31 agosto, 18.00 – DAZN) 

Giampaolo vara il cambio modulo: si passa al doppio trequartista con Suso e Bonaventura alle spalle di Piatek. A centrocampo torna Kessie, con lui Bennacer. Il Brescia aspetta Balotelli e intanto conferma l’undici vittorioso a Cagliari: davanti c’è Donnarumma, con lui Ayè favorito su Torregrossa. Tra i pali Joronen. 

Milan (4-3-2-1): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bennacer, Paquetà; Suso, Bonaventura; Piatek. 

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Dessena; Spalek; Ayè, Donnarumma. 

 

Juventus-Napoli

(sabato 31 agosto, 20.45 – Sky) 

Sarri, ancora assente, rilancia i titolari che hanno espugnato il Tardini alla prima giornata. Ancora panchina per De Ligt, gioca Bonucci. In attacco recupera Douglas Costa, con lui Ronaldo e uno tra Higuain e Dybala, con il primo favorito. Nel Napoli non recupera Milik: ancora Mertens davanti con Insigne e Callejon. Sulla trequarti fiducia a Fabian Ruiz.

Ultim'ora: Chiellini infortunato in allenamento. Lesione del legamento crociato anteriore destro per il capitano. Società: "Sarà necessario intervenire chirurgicamente nei prossimi giorni" 

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini (out), Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Ronaldo. 

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Zielinski; Callejon, Fabian Ruiz, Insigne; Mertens. 

 

Lazio-Roma

(domenica 1 settembre, 18.00 – Sky) 

Per il derby Inzaghi manda in campo i migliori. Torna Leiva a centrocampo, fuori Parolo. Davanti il tandem Correa-Immobile, Luis Alberto gioca mezz’ala. Nella Roma chance per Mancini in difesa, a lasciargli spazio sarà Juan Jesus. Rischia l’esclusione Zaniolo, possibile l’impiego di Diawara con l’avanzamento di Pellegrini. 

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Luis Alberto, Leiva, Lulic; Correa, Immobile. 

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Zappacosta, Mancini, Fazio, Kolarov; Cristante, Diawara; Under, Pellegrini, Florenzi; Dzeko. 

 

Atalanta-Torino

(domenica 1 settembre, 20.45 – DAZN) 

Gasperini ritrova Ilicic dopo la squalifica, affiancherà Zapata in attacco. Gomez confermato sulla trequarti, verso la panchina Muriel nonostante la grande forma. Nel Torino fuori per infortunio Ansaldi, ci sarà Aina sulla fascia sinistra. Davanti la coppia Zaza-Belotti, ancora out per un problema muscolare Iago Falque. 

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez, Ilicic, Zapata. 

Torino (3-5-2): Sirigu; Bremer, Izzo, Bonifazi; De Silvestri, Rincon, Baselli, Lukic, Aina; Zaza, Belotti.

 

Cagliari-Inter

(domenica 1 settembre, 20.45 – Sky) 

Nel Cagliari Pavoletti va verso il forfait, Maran potrebbe scegliere Joao Pedro come falso nueve con Castro e Nainggolan alle sue spalle. In porta gioca Rafael. Nell’Inter fiducia a Lautaro Martinez con Lukaku, Sanchez se convocato partirà dalla panchina. In mediana verso la panchina Barella, in difesa gioca Ranocchia. 

Cagliari (4-3-2-1): Rafael; Pinna, Ceppitelli, Klavan, Pellegrini; Rog, Cigarini, Nandez; Castro, Nainggolan; Joao Pedro. 

Inter (3-5-2): Handanovic; D’ambrosio, Ranocchia, Skriniar; Candreva, Vecino, Sensi, Brozovic, Asamoah; Lukaku, Lautaro Martinez. 

 

Genoa-Fiorentina

(domenica 1 settembre, 20.45 – Sky) 

Andreazzoli da fiducia alla bella prestazione di Roma. In attacco Kouamè e Pinamonti, sulle fasce giocano Barreca e Ghiglione. In difesa c’è Zapata. La Fiorentina lancia dal 1’ il nuovo acquisto Dalbert, a centrocampo fiducia al giovane Castrovilli. In attacco verso la panchina Ribery, c’è Sottil con Boateng da prima punta. 

Genoa (3-5-2): Radu; Romero, Zapata, Criscito; Ghiglione, Lerager, Radovanovic, Schone, Barreca; Kouamè, Pinamonti. 

Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Dalbert; Castrovilli, Badelj, Pulgar; Chiesa, Boateng, Sottil. 

 

Lecce-Verona

(domenica 1 settembre, 20.45 – Sky) 

Il Lecce deve rifarsi dopo il pesante ko contro l’Inter. Sulla trequarti torna titolare Mancosu, Falco avanza in attacco con Lapadula. In difesa più Benzar di Rispoli. Nel Verona fiducia a Rrahmani in difesa, in attacco ancora Tutino. Il nuovo acquisto Adjapong verso la panchina, gioca Faraoni sulla fascia. 

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Benzar, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Mancosu; Falco, Lapadula. 

Verona (3-5-2): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Bocchetti; Faraoni, Henderson, Veloso, Zaccagni, Lazovic; Verre, Tutino. 

 

Sassuolo-Sampdoria

(domenica 1 settembre, 20.45 – Sky) 

Il Sassuolo conferma Toljan come terzino destro, sulla sinistra c’è Peluso al posto dell’infortunato Rogerio. In attacco torna Berardi, con lui Caputo e Boga. Nella Sampdoria gioca il tridente composto da Gabbiadini, Quagliarella e Caprari. A centrocampo confermato Vieira, gioca Colley in difesa con Murillo. 

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Peluso; Traorè, Obiang, Locatelli; Berardi, Caputo, Boga. 

Sampdoria (4-3-3): Audero; Bereszynski, Murillo, Colley, Murru; Vieira, Ekdal, Linetty; Gabbiadini, Quagliarella, Caprari. 

 

Udinese-Parma

(domenica 1 settembre, 20.45 – DAZN) 

Tudor conferma l’undici vittorioso contro il Milan. Gioca Becao in difesa, in attacco rischia ancora l’esclusione De Paul: potrebbe esserci Pussetto insieme a Lasagna. Nel Parma verso la panchina Hernani, c’è Grassi con Kucka e Brugman. Davanti ballottaggio Karamoh-Kulusevski: possibile chance per il primo. 

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Samir; Larsen, Mandragora, Jajalo, Fofana, Sema; De Paul, Lasagna. 

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Alves, Gagliolo; Kucka, Brugman, Grassi; Karamoh, Inglese, Gervinho.