Samu Castillejo in gol nel Milan vittorioso a Lecce
Samu Castillejo in gol nel Milan vittorioso a Lecce

Roma, 25 giugno 2020 – Il tour de force con una partita ogni tre giorni costringerà gran arte degli allenatori ad operare del turnover in vista della prossima giornata di Serie A. Archiviata la 27esiam giornata, già scatta la 28esima. Tra infortuni e squalifiche, vediamo quelle che possono essere le probabili scelte dei tecnici in vista delle sfide in programma nel week end. 

Serie A: calendario, risultati e classifica

Juventus-Lecce (venerdì ore 21.45, Sky Calcio)
Emergenza terzini per Sarri, che ha disposizione il solo Cuadrado: verrà adattato Matuidi a sinistra. Torna Ramsey titolare in mediana al posto di Rabiot, in attacco più Bernardeschi di Doulgas Costa. Nel Lecce spazio a Babacar al posto dell’infortunato Lapadula, ballottaggio tra Donati e Rispoli in difesa.
Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Matuidi; Ramsey, Pjanic, Bentancur; Bernardeschi, Ronaldo, Dybala.
Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Calderoni, Lucioni, Meccariello, Donati; Petriccione, Tachtsidis, Mancosu; Falco, Saponara; Babacar. 


Brescia-Genoa (sabato ore 17.15, Sky Calcio)
Lopez conferma il baby Papetti in difesa, in mediana scalpita Romulo ma può star fuori a vantaggio di Bjarnason. Torna Torregrossa in attacco. Tanti ballottaggi invece nel Genoa: resta da valutare Sanabria, può essere titolare Iago Falque dopo il gol al Parma. Verso il forfait Criscito: più Ankersen di Barreca per sostituirlo.
Brescia (4-3-1-2): Joronen; Mateju, Papetti, Semprini, Sabelli; Dessena, Bjarnason, Tonali; Zmrhal; Donnarumma, Torregrossa.
Genoa (3-5-2): Perin; Romero, Masiello, Soumaoro; Biraschi, Sturaro, Schone, Cassata, Ankersen; Iago Falque, Pandev. 


Cagliari-Torino (sabato ore 19.30, Sky Calcio)
Olsen ha fatto bene contro la Spal: può giocare ancora lui tra i pali e non Cragno. In difesa Zenga ritrova Ceppitelli dopo la squalifica, così come Cigarini in mediana. Nel Torino non recupera Verdi: se gioca Ansaldi ci sarà Berenguer in attacco con Belotti, altrimenti lo spagnolo scalerà in mediana con Zaza al fianco del Gallo.
Cagliari (3-5-2): Olsen; Walukiewicz, Ceppitelli, Klavan; Nandez, Ionita, Cigarini, Rog, Pellegrini; Joao Pedro, Simeone.
Torino (3-4-3): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Bremer; De Silvestri, Rincon, Meitè, Ansaldi; Edera, Belotti, Berenguer. 


Lazio-Fiorentina (sabato ore 21.45, Dazn)
Un solo vero dubbio di formazione per Inzaghi: chi tra Correa e Caicedo al fianco di Immobile? Può giocare il secondo, visto che l’argentino non è al meglio. Nella Fiorentina fuori per squalifica Caceres e Chiesa: torna Milenkovic in difesa, mentre al posto dell’italiano toccherà a Lirola. In attacco con Ribery più Vlahovic di Cutrone.
Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Caicedo, Immobile.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Lirola, Duncan, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Ribery, Vlahovic.


Milan-Roma (domenica ore 17.15, Dazn)
Pioli deve scegliere tra Calabria e Conti nel ruolo di terzino destro: favorito il secondo. Verso la conferma Bonaventura sulla trequarti, anche se Leao e Paquetà lo insidiano. Nella Roma può tornare titolare dopo mesi Zappacosta, che si gioca una maglia con Bruno Peres. Torna Pellegrini sulla trequarti, può giocare Kluivert.
Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Conti, Gabbia, Romagnoli, Hernandez; Kessiè, Bennacer; Castillejo, Bonaventura, Calhanoglu; Rebic.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Zappacosta, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Kluivert, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.


Napoli-Spal (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Tanti dubbi di formazione per Gattuso: Meret insidia Ospina tra i pali, in attacco Politano e Mertens sono rispettivamente favoriti su Lozano e Milik. Nella Spal non recupera Di Francesco: ci sarà D’Alessandro al fianco di Petagna e Strefezza. Più Reca di Fares a sinistra, in regia ancora Valdifiori.
Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Politano, Mertens, Insigne.
Spal (4-3-3): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi, Reca; Valoti, Valdifiori, Castro; D’Alessandro, Petagna, Strefezza. 


Sampdoria-Bologna (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Ranieri rilancia Ramirez dopo il turno di riposo di Roma: affiancherà Gabbiadini in attacco, ancora out Quagliarella. In difesa può tornare Colley: si gioca una maglia con Yoshida, confermato Tonelli. Nel Bologna Poli torna titolare in mediana, con lui chance per Dominguez. In attacco Palacio e Sansone si giocano una maglia.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszyinski, Tonelli, Colley, Murru; Thorsby, Vieira, Ekdal, Linetty; Ramirez, Gabbiadini.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Dijks; Poli, Dominguez; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.


Sassuolo-Verona (domenica ore 19.30, Dazn)
Sempre fuori per infortunio Toljan: ci sarà ancora Muldur sulla destra. Torna Kyriakopoulous sulla sinistra, in attacco confermato Djuricic alle spalle di Caputo. Juric ritrova Pessina dopo l’infortunio: sarà titolare a discapito di Verre. Verso la conferma Di Carmine al centro dell’attacco, Pazzini è la mina vagante.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulous; Obiang, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Empereur; Adjapong, Amrabat, Veloso, Lazovic; Pessina, Zaccagni; Di Carmine. 


Udinese-Atalanta (domenica ore 19.30, Sky Calcio)
Gotti perde Mandragora che si è rotto il crociato: ci sarà Walace con Fofana e Jajalo, fuori anche De Paul per squalifica. In attacco può tornare dal 1’ Lasagna: è favorito su Nestorovski. Nell’Atalanta può tornare titolare Ilicic: rischia l’esclusione Malinovskyi, non si toccano Gomez e Zapata. In difesa più Caldara di Palomino.
Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Nuytinck, Samir; Larsen, Fofana, Jajalo, Walace, Sema; Lasagna, Okaka. 
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Caldara, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez, Ilicic, Zapata.


Parma-Inter (domenica ore 21.45, Sky Calcio)
Verso un turno di riposo Gervinho: può giocare Karamoh con gli intoccabili Cornelius e Kulusevski. In mediana Hernani e Brugman si giocano una maglia, confermati Kurtic e Kucka. Nell’Inter chance per Godin in difesa al posto dello squalificato Skriniar, in mediana torna Barella al posto di Gagliardini. Lautaro al fianco di Lukaku in attacco.
Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Dermaku, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Hernani, Kurtic; Kulusevski, Cornelius, Gervinho.
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Valero, Young; Eriksen; Lautaro, Lukaku.