Roma, 14 febbraio 2021 - Giornata di big match di Serie A. L'Inter conquista la vetta della classifica, battendo 3-1 la Lazio. Complici i rossoneri che ieri hanno preso due gol dallo Spezia e i bianconeri che hanno perso 1-0 con il Napoli (rigore di Insigne). Trascinati da Lukaku (autore di una doppietta e ora capocannoniere insieme a Ronaldo), i nerazzurri superano in classifica i 'cugini' rossoneri e ora nel capoluogo lombardo è già frenetica l'attesa per il derby di domenica prossima, in cui sarà in palio una bella fetta di scudetto. 

Intanto, nell'anticipo delle 12.30, la Roma batte l'Udinese per 3-0, riprendendosi il terzo posto della classifica. Dopo quattro risultati utili di fila, invece, la squadra di Gotti finisce ko, rimanendo ferma a quota 24 punti. Passano appena cinque giri di lancette dal fischio d'inizio e i giallorossi la sbloccano immediatamente con la zuccata di Veretout, bravissimo a inserirsi sul cross da destra di Mancini battendo Musso per l'1-0. I capitolini fanno la gara e al 19' sfiorano anche il raddoppio, ma è provvidenziale l'intervento di Stryger Larsen sul tentativo di Ibanez, respinto a pochi passi dalla linea. 2-0 che arriva comunque una manciata di minuti più tardi grazie alla doppietta di Veretout, che trasforma con freddezza un calcio di rigore concesso per fallo in uscita di Musso su Mkhitaryan. Nella ripresa l'Udinese prova a venir fuori dal guscio spaventando in un paio di situazioni i padroni di casa, ma alla fine sono ancora questi ultimi ad andare a segno con Pedro al 48'.

Ed esulta anche lAtalanta grazie a Muriel. A farne le spese uno sfortunato Cagliari battuto 1-0 in casa quando sperava di aver conquistato almeno un punto. La squadra di Gasperini grazie a questo successo sale a 40 punti in classifica agganciando Lazio e Napoli e avvicinandosi alla zona Champions, mentre la formazione di Di Francesco resta al terzultimo posto con 15 punti. I padroni di casa, peraltro, erano partiti bene, colpendo un palo al 2': da un cross dalla bandierina battuto da Marin, l'atalantino Djimsiti devia il pallone sul legno alla destra di Sportiello sfiorando l'autorete. Poche le occasioni poi nel corso del primo tempo. Nella ripresa il Cagliari ci prova con Joao Pedro senza fortuna e al 90' il nuovo entrato Muriel, servito al limite di sinistra, va via in dribbling a Zappa e Walukievicz, entra in area e a tu per tu con Cragno fa partire un destro che non dà scampo al portiere dei sardi. Al 95' l'arbitro assegna un rigore al Cagliari per un presunto fallo di De Roon su Rugani ma dopo un controllo al Var torna sui suoi passi tra la disperazione di Di Francesco.

Vittoria casalinga della Sampdoria, che supera la Fiorentina per 2-1. Blucerchiati in vantaggio con Keita di testa al 31', su corner di Ramirez, poi arriva il pareggio al 37' di Vlahovic, lesto a ribadire in rete una respinta di Audero. Nella ripresa la Fiorentina sfiora il vantaggio, ma a decidere la partita è ancora una volta l'eterno Quagliarella: al 71' un suo sinistro deviato da Pezzella, su cross di Candreva, inganna Dragowski. Per la Fiorentina e per Prandelli la situazione è sempre più problematica.

E dopo cinque turni di astinenza ritrova la vittoria anche il Sassuolo, che espugna il campo del Crotone per 2-1. In vantaggio al 14' con Berardi dal limite lascia partire una rasoiata che beffa Cordaz, gli emiliani si fanno rimontare da una grande giocata di Ounas al 26'. A inizio ripresa la squadra di De Zerbi trova l'episodio per riportarsi in vantaggio: Locatelli va giù in area a contatto con Golemic, l'arbitro fischia il penalty e Caputo con freddezza fa 2-1. La gara resta comunque aperta e gli uomini di Stroppa non ne vogliono sapere di mollare, ma dalle parti di Consigli di grandi pericoli non ne arrivano. Il Sassuolo sale a quota 34 punti, mentre i calabresi rimangono in ultima posizione sempre più a rischio retrocessione. 

Domani, sempre di sera, Verona-Parma.

Serie A: risultati e classifica

Le partite di oggi in diretta

Inter-Lazio 3-1, rivivi la diretta 

Tabellino

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi (46' st D'Ambrosio), Barella, Brozovic, Eriksen (27' st Gagliardini), Perisic (46' st Darmian sv); Martinez 7 (33' st Sanchez sv), Lukaku (46' st Pinamonti sv). In panchina: Radu, Padelli, Kolarov, Ranocchia, Young, Vecino, Sensi. Allenatore: Conte.

Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Hoedt (1' st Parolo), Acerbi; Lazzari 6, Milinkovic-Savic, Leiva (1' st Escalante ), Luis Alberto (33' st Pereira sv), Marusic; Correa (25' st Caicedo), Immobile (25' st Muriqi). In panchina: Alia, Musacchio, Akpa Akpro, Lulic, Fares, Cataldi. Allenatore: Inzaghi 5.

Arbitro: Fabbri di Ravenna.

Reti: 22' pt Lukaku (rig.), 45' pt Lukaku; 16' st Escalante, 19' st Martinez.

Note: serata fredda, terreno d gioco in buone condizioni. Ammoniti: Hoedt, Lukaku, Hakimi. Angoli: 4-0. Recupero: 3'; 4'.

Roma-Udinese 3-0, rivivi la diretta

Tabellino

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez Karsdorp, Villar, Veretout (33' st Pedro), Spinazzola (41' st Bruno Peres); Mkhitaryan, Pellegrini (41' st Diawara); Borja Mayoral (24' st Dzeko). Allenatore: Fonseca

Udinese (3-5-2): Musso; Bonifazi, Nuytinck, Samir; Stryger Larsen (17' st Molina), De Paul, Walace (40' st Nestorovski), Arslan (29' st Makengo), Zeegelaar (29' st Ouwejan); Deulofeu, Llorente (18' st Okaka). Allenatore: Gotti

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Reti: 5' pt Veretout, 25' pt Veretout (rig), 48' st Pedro.

Note - Ammoniti: Pellegrini, Veretout. Angoli: 7-2. Recupero: 2' pt, 5' st.

Sampdoria-Fiorentina 2-1, rivivi la diretta

Tabellino

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Jankto (19' st Quagliarella), Silva (30' st Ekdal), Thorsby, Damsgaard (19' st Candreva); Keita Baldè (44' st Leris), Ramirez. Allenatore: Ranieri

Fiorentina (3-5-1-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella (38' st Callejon), Martinez Quarta; Venuti (38' st Malcuit), Bonaventura, Pulgar, Castrovilli, Biraghi; Kouamè; Vlahovic. Allenatore: Prandelli

Arbitro: Maresca di Napoli

Reti: 31' pt Keita, 37' pt Vlahovic; 26' st Quagliarella.

Note - Ammoniti: Venuti, Damsgaard, Pulgar, Bonaventura. Angoli: 6-6. Recupero: 1'; 5'.

Cagliari-Atalanta 0-1, rivivi la diretta

Tabellino

Cagliari (3-4-2-1): Cragno; Walukiewicz (47' st Cerri), Godin, Rugani; Zappa, Nandez, Marin (40' st Deiola), Lykogiannis; Nainggolan (33' st Duncan), Joao Pedro; Simeone (33' st Pavoletti). Allenatore: Di Francesco

Atalanta: (3-4-1-2): Sportiello; Djimsiti, Romero, Palomino; Sutalo (16' st Maehle), Pessina (1' st De Roon), Freuler, Gosens; Pasalic (1' st Miranchuk); Ilicic (23' st Muriel); Zapata (40' st Malinovskyi). Allenatore: Gasperini

Arbitro: Piccinini di Forlì

Rete: 45'st Muriel

Note - Walukiewicz, Romero, Rugani, Ilicic, Lykogiannis, De Roon. Angoli: 6-6. Recupero:0';3'.

Crotone-Sassuolo 1-2, rivivi la diretta

Tabellino

Crotone (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Pereira, Messias, Petriccione (21' st Vulic), Zanellato, Reca (28' st Simy); Di Carmine (28' st Riviere), Ounas (44' st Rispoli). Allenatore: Stroppa 

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur (43' st Ayhan), Marlon, Peluso, Rogerio; Locatelli, Magnanelli (27' st Obiang); Berardi (43' st Toljan), Lopez (17' st Traorè), Djuricic; Caputo (27' st Defrel). Allenatore: De Zerbi.

Arbitro: Pezzuto di Lecce

Reti: 14' pt Berardi, 26' pt Ounas; 4' st Caputo (rig.).

Note - Ammoniti: Peluso, Vulic. Angoli: 8-7 per il 
Sassuolo. Recupero: 2'; 5'.