Aaron Ramsey della Juventus esulta dopo il gol dell'1-0 (Ansa)
Aaron Ramsey della Juventus esulta dopo il gol dell'1-0 (Ansa)

Roma, 8 marzo 2020 - Una domenica di Serie A surreale, con i recuperi della 26esima giornata di campionato andati in scena a porte chiuse a causa dell'emergenza coronavirus. In realtà questa mattina il ministro Vincenzo Spadafora aveva chiesto alla Figc di valutare lo stop immediato del campionato, ma dopo un confronto con i vertici della Lega si è comunque deciso di giocare. In serata, ospite a Che Tempo che Fa, il presidente del Coni Giovanni Malagò ha lanciato un appello alla Figc affinché fermi il campionato.  "Il calcio non può avere regole diverse" dagli altri sport di squadra, ha detto. "Oggi - ha spiegato - il consiglio di Lega ha preso una decisione non recependo l'invito di Spadafora, una decisione permessa dal Dpcm. Martedì o la Figc conferma la decisione della Lega assumendosi la responsabilità o deve esprimere la contrarietà commissariando di fatto la Lega". Una linea molto netta in vista del consiglio straordinario federale di martedì dove, a questo punto, è probabile arrivi il via libera alla sospensione della Serie A.  

Le partite

Il big match dello Stadium tra Juventus e Inter termina 2-0 per i bianconeri. Reti tutte nella ripresa con Ramsey e Dybala (eurogol). Clima surreale, ma partita vera con i nerazzurri autori di soli due tiri in porta nell'arco dei 90 minuti. La banda di Sarri supera la Lazio e ritrova la vetta della classifica. Nerazzurri a -9 con una partita da recuperare. Il derby emiliano Parma-Spal finisce 1-0 per gli ospiti, che strappano tre punti importanti in chiave salvezza. Decisivo Petagna su rigore al 70' dopo un tocco dubbio in area di Alves su Valoti. Nei match delle 15 invece il Genoa sbanca San Siro mandando ko il Milan per 2-1. I rossoneri tengono di più il pallone, ma si distraggono (Theo in primis) sull'affondo di Sanabria che al 7' pennella per il tocco vincente di Pandev, bravo a prendere il tempo a tutta la difesa. Nel finale di tempo, sempre con un'azione partita da destra, Biraschi crossa, Schone prolunga di tacco per Cassata che sul secondo palo non sbaglia. Il Milan preme di più ma trova il gol soltanto al 77', con un sinistro ravvicinato di Ibra in mischia. La Sampdoria invece batte il Verona 2-1. L'Hellas in vantaggio con Zaccagni, nella ripresa l'attaccante blucerchiato Quagliarella fa prima 1-1 e poi raddoppia dal dischetto. La squadra di Ranieri resta sopra la linea retrocessione. Nel match delle 18 pari senza reti tra Udinese e Fiorentina. Domani chiusura con l'ultimo match in programma, Sassuolo-Brescia (fischio d'inizio alle 18.30), a concludere il turno di recuperi.

La classifica della serie A aggiornata

Le partite di oggi

Juventus-Inter 2-0, rivivi la diretta

Il tabellino

Udinese-Fiorentina 0-0, rivivi la diretta

Il tabellino

Parma-Spal 0-1, rivivi la diretta

Tabellino

Milan-Genoa 1-2, rivivi la diretta

Tabellino

Sampdoria-Verona 2-1, rivivi la diretta

Tabellino