Spezia-Genoa (Ansa)
Spezia-Genoa (Ansa)

Bologna, 26 ottobre 2021 - Il turno infrasettimanale della decima giornata di Serie A si apre con i due anticipi nel tardo pomeriggio. Due match importanti per la lotta salvezza che hanno visto protagonista in particolare la Salernitana, capace di uscire vittoriosa dal Penzo di Venezia con un gol nel finale di Schiavone che ha sancito il risultato di 1-2. Allo stadio Picco lo Spezia domina ma non riesce a portare a casa i tre punti nel derby ligure contro il Genoa, conclusosi sull'1-1.

Venezia-Salernitana 1-2


Il Venezia sblocca la partita nei primi minuti: al 14' Aramu conclude una splendida azione su un ottimo pallone rasoterra di Molinaro che Okereke lascia scorrere con un velo. La Salernitana cerca una reazione più dettata dalla determinazione che da idee concrete. Nel finale di primo tempo Djuric prova a dare una scossa ai suoi con una buona conclusione dai sedici metri, bloccata in due tempi da Romero. Al 54' Zortea sfonda sulla destra e serve Ribery, il quale si ritrova un buon pallone che gira in porta da posizione defilata; il portiere salva il vantaggio dei veneziani. L'estremo difensore non può invece nulla sul tiro di Bonazzoli al 61', che rimette in equilibrio il match. Gli amaranto rimangono in dieci uomini al 68' per l'espulsione di Ampadu, punito per un fallo su Ribery. La Salernitana la decide al 95': Romero non blocca un cross di Zortea e, anzi, mette la sfera a disposizione di Schiavone, che dall'altezza del dischetto centra lo specchio e firma il 2-1 finale.

 

Spezia-Genoa 1-1


Spezia e Genoa pensano più a non subìre che ad offendere, e il risultato è un primo tempo molto tattico, spigoloso e dalle emozioni pressochè inesistenti. La gara diventa più aperta nella ripresa, in particolare da quando Gyasi colpisce in pieno il palo al minuto 57. I padroni di casa la sbloccano al 67': Colley calcia di controbalzo da fuori dopo la respinta della barriera sugli sviluppi di una punizione, la palla sbatte contro il legno e poi sulla schiena di Sirigu, che viene beffato da un rimbalzo sfortunato che lo punisce. Il portiere genoano è ancora determinante al 78' su Nzola, che lanciato a rete non riesce a battere l'estremo difensore avversario con un diagonale rasoterra che avrebbe chiuso definitivamente i giochi. Lo Spezia non uccide la partita neanche con le successive due chance create da Colley e viene sorpreso dal Genoa in contropiede. Caicedo conquista un rigore causato da Provedel e Criscito lo concretizza all'86' per l'1-1 finale.

Leggi anche: Nazionale, Verratti out almeno un mese