Juventus - Sassuolo (Ansa)
Juventus - Sassuolo (Ansa)

Roma, 10 gennaio 2021 - Spettacolo ed emozioni nella 17esima giornata di serie A di domenica (ultima di ritorno). Nel big match Roma-Inter all'Olimpico finisce 2-2: apre Lorenzo Pellegrini, pari nerazzurro nelle ripresa con Skriniar, Hakimi porta avanti gli uomini di Conte e infine Mancini fissa, di testa, il risultato.

Torna al successo invece il Napoli dopo la sconfitta contro lo Spezia. Gli uomini di Gattuso s'impondono per 2-1 in casa dell'Udinese. Il rigore trasformato da Insigne al 15' spiana la strada ai partenopei, ma uno sfortunato retropassaggio di Rrahmani regala la più ghiotta delle occasioni a Kevin Lasagna al minuto 28: il numero 15 bianconero tutto solo scarta Meret e deposita in rete, firmando l'1-1. Straordinario il portiere dei friulani Musso, ma nulla può al 90' sul colpo di testa di Bakayoko

Sorride anche la Lazio di Simone Inzaghi che stende il Parma del neo tecnico D'Aversa per 2-0 al 'Tardini'. Nella ripresa sblocca il match Luis Alberto al 55', abile a mettere in rete un perfetto cross basso di Lazzari proveniente dalla destra. Al 67' arriva il raddoppio: uno-due a limite dell'area tra Immobile e Milinkovic Savic, il serbo con un perfetto scavetto supera Sepe e regala a Caicedo il pallone del 2-0.

Tre punti importanti li conquista anche il Verona che al 'Bentegodi' piega per 2-1 un buon Crotone. Di Kalinic la rete che apre le marcature al 16', pronto a sfruttare nel migliore dei modi un perfetto assist di Barak. Nove minuti dopo è Dimarco a trovare ancora la via del gol: il laterale gialloblù duetta con Zaccagni sulla fascia sinistra e con un tiro di esterno trova l'angolo opposto non lasciando scampo all'estremo difensore del Crotone. La squadra di Stroppa reagisce nella ripresa col solito Messias, ma non basta.

Fatica ma vince la Fiorentina: i viola di prandelli ritrovano con il Cagliari il successo in casa che mancava dal 25 ottobre. La partita, condizionata dalla paura per la posizione in classifica di entrambe le squadre, finisce 1-0 grazie al gol di Vlahovic al 72'. I sardi possono però rammaricarsi dell'errore dal dischetto di Joao Pedro al 37'.

In serata la Juventus vince in casa 3-1 sul Sassuolo. All'Allianz Stadium gli uomini di De Zerbi, in dieci per un tempo e privi di Berardi, cedono solamente nel finale con i gol di Ramsey e Ronaldo, che seguono il botta e risposta tra Danilo e Defrel. Un successo importante per i campioni d'Italia (che però perde per infortunio Dybala e McKennie) per mantenere invariato il distacco dal Milan e rosicchiare due punti a Inter e Roma, nonostante le assenze e i problemi di una serata che non inizia nel migliore dei modi con l'infortunio del centrocampista statunitense, sostituito al 19'. 

Chiude la giornata, domani sera, Spezia-Sampdoria

La Classifica di Serie A 

Sempre più acceso il derby milanese per il titolo di campione di inverno, con il Milan che ieri ha risposto presente stroncando sul nascere la risalita del Torino. Leao e Kessié (quest'ultimo su rigore) hanno spinto gli uomini di Pioli ad allungare  in classifica, dove guidano con ora 3 punti di vantaggio sui nerazzurri. Negli altri anticipi del sabato, l'Atalanta ha rifilato un perontorio poker al Benevento, mentre il Genoa è tornato alla vittoria in casa col Bologna: per i liguri una boccata d'ossigeno, merito anche del grande ex (e redivivo) Mattia Destro. Periodo no per i felsinei che si avvicinano alle acque agitate della lotta salvezza. 

Juventus-Sassuolo 3-1

Roma-Inter 2-2

Parma-Lazio 0-2

Udinese-Napoli 1-2

Verona-Crotone 2-1

Fiorentina-Cagliari 1-0