Pioli pensieroso, il Lecce ha appena pareggiato a San Siro contro il suo Milan (Ansa)
Pioli pensieroso, il Lecce ha appena pareggiato a San Siro contro il suo Milan (Ansa)

Roma, 20 ottobre 2019 - Il capitolo domenicale dell'ottava giornata di serie A, si è aperto con il 3-4 di Sassuolo-Inter. Successo non senza difficoltà per i nerazzurri, che nella ripresa, avanti per 4-1, si complicano la vita subendo due reti dai padroni di casa. Nerazzurri avanti con Lautaro Martinez dopo due minuti, pareggio provvisorio dei padroni di casa con Berardi (16'). Nuovo vantaggio dell'Inter al 38' con il gol di Lukaku, ancora a segno su rigore al 45'. Nella ripresa la squadra di Conte cala il poker con un altro penalty, stavolta realizzato da Lautaro Martinez (71'). Gara che sembra ormai sembra chiusa, invece la formazione di Roberto De Zerbi riesce a riaprirla con le reti di Djuricic (74') e di Boga (82'). Ma la rimonta non si completa e i nerazzurri tirano un sospiro di sollievo, portandosi a -1 dalla Juventus. Per la cronaca da segnalare il ricordo di Giorgio Squinzi (foto), il patron del club emiliano recentemente scomparso, e un curioso fuoriprogramma: l'atterraggio sul terreno di gioco di un paracadutista.

Nei match delle 15 il Cagliari ha battuto la Spal 2-0, l'Udinese il Torino 1-0, Sampdoria-Roma a reti inviolate. Alle 18 il Parma ha strapazzato il Genoa 5-1Andreas Cornelius eroe della partita con una tripletta (42', 46' e 50'). In gol anche Juraj Kucka al 38' e Dejan Kulusevski al 79' per il Parma. Andrea Pinamonti segna la rete della bandiera per i rossoblù al 52'.

A chiudere la domenica calcistica c'era la sfida di San Siro, dove non è mancato il colpo di scena. Milan-Lecce 2-2. Rossoneri subito frizzanti e in gol al 20' con Calhanoglu. Ma al 62' Babacar pareggia ribattendo il rigore che Donnarumma aveva respinto. Entra Piatek e riporta avanti i suoi all'81', ma quando sembrava fatta Calderoni esplode un tiro dal limite e al 92' pareggia, gelando il Meazza.

Il turno finirà al lunedì con il posticipo delle 20.45 Brescia-Fiorentina.

Negli anticipi del sabato la Juve ha vinto con il Bologna e si è confermata capolista, il Napoli si è rilanciato nella corsa scudetto ai danni del Verona, la Lazio ha agguantato un pareggio rocambolesco con l'Atalanta.

Ibrahimovic, ritorno in Italia possibile. Ma occhio all'ingaggio

Juventus, la parola fondamentale è divertimento. E con un Pjanic così...

Serie A: risultati e classifica

 

Milan-Lecce 2-2

Tabellino

Milan (4-3-3): Donnarumma, Conti, Hernandez, Musacchio, Romagnoli, Kessie (79' Rebic), Paqueta (67' Krunic), Biglia, Leao (67'Piatek), Calhanoglu, Suso. A disp.: Reina, A.Donnarumma, Caldara, Duarte, Gabbia, Rodriguez, Bennacer, Bonaventura, Rebic, Borini. All.: Pioli.

Lecce (4-3-2-1): Gabriel, Meccariello, Rossettini, Lucioni, Calderoni, Mancosu, Tachtsidis, Majer (64' Petriccione), Tabanelli, Falco (46' Farias), Babacar. A disp.: Vigorito, Benzar, Riccardi, Dell'Orco, Vera, Shakhov, Lo Faso, Lapadula, La Mantia. All: Liverani.

Arbitro: Pasqua.

Reti: 20' Calhanoglu, 62' Babacar su rigore, 81' Piotek, 92' Calderoni Ammoniti: Majer, Bigia, Rossettini. Espulso il tecnico del Lecce Liverani per proteste.
 

Sassuolo-Inter 3-4

Tabellino

Sassuolo (4-3-1-2): Consigli; Muldur (32'st Toljan), Marlon, Peluso, Tripaldelli; Obiang (7'st Boga), Magnanelli, Duncan; Traore (21'st Djuricic); Berardi, Caputo. In panchina: Turati, Russo, Defrel, Raspadori, Romagna, Piccinini, Ghion, Locatelli, Kyriakoupoulos. Allenatore De Zerbi. 

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Candreva (28'st Lazaro), Gagliardini, Brozovic, Barella, Biraghi; Lukaku (45'st Vecino), Lautaro (27'st Politano). In panchina: Padelli, Berni, Godin, Ranocchia, Asamoah, Borja Valero, Dimarco, Esposito. Allenatore Conte. 
Arbitro: Giacomelli di Trieste

Reti: 2'pt Lautaro, 16'pt Berardi, 38'pt Lukaku, 45'pt Lukaku (rig); 26'st Lautaro (rig), 29'st Djuricic, 37'st Boga. 

Note - Ammoniti: Obiang, Duncan, Magnanelli, de Vrij, Muldur, Lazaro. Angoli: 7-4 per l'Inter. Recupero: 2'; 5'.

Cagliari-Spal, 2-0

Tabellino

Cagliari: Olsen, Faragò (37' st) Klavan, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini, Castro (1'st Nandez), Cigarini, Rog, Nainggolan (26'st Ionita), Simeone, Pedro. A disp: Pinna, Walukiewicz, Oliva, Birsa, Rgatzu, Cerri, Rafael, Aresti. All: Maran.

Spal: Berisha, Tomivic, Vicari (19' st Cionek), Julio, Missiroli, Valdifiori (33' st Moncini), Kurtic, Sala (16' st Valoti), Reca, Floccari, Petagna. A disp: Mastrilli, Filipe, Salamon, Paloschi, Moncini, Thiam, Letica. All: Semplici.

Reti: 9'pt Nainggolan, 22' Faragò

Arbitro: Chiffi di Padova

Note: ammoniti Missiroli, Tomovic, Simeone, Igor, Nainggolan, Pellegrini, Rog, Cionek, Valoti.

Sampdoria-Roma, 0-0

Tabellino

Sampdoria: Audero, Bereszynski, Murillo, Colley, Murru, Rigoni (60' Depaoli), Vieira, Bertolacci (73' Ekdal), Jankto, Gabbiadini (65' Bonazzoli), Quagliarella. A disp.: Ferrari, Chabot, Augello, Barreto, Ramirez, Maroni, Ekdal, Leris, Caprari, Falcone. All: Ranieri

Roma: Lopez, Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov, Cristante (8' Pastore), Veretout, Kluivert, Zaniolo, Florenzi (75' Perotti), Kalinic (47' Dzeko). A disp: Jesus, Fazio, Santon, Mert Cetin, Antonucci, Fuzato, Mirante. All: Fonseca

Arbitro: Maresca

Espulso: Kuivert per doppia ammonizione Ammoniti: Vieira, Bertolacci, Mancini, Bereszynski, Perotti

Roma, altri infortuni: out anche Cristante e Kalinic

Udinese-Torino, 1-0

Tabellino

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Samir; Ter Avest (18' st Becao), Mandragora, Jajalo (28' st Walace), De Paul, Sema; Okaka, Lasagna (40' st Nestorovski). A disp.: Nícolas, De Maio, Sierralta, Nuytinck, Barak, Fofana, Pussetto, Teodorczyk, Perisan. Allenatore: Tudor (squalificato, in panchina Gotti).

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; Ansaldi, Baselli, Rincon, Lukic (1' st Zaza), Laxalt (39' st Millico); Belotti, Verdi (15' st Falque). A disp.: Ujkani, Bonifazi, Bremer, Djidji, Aina, De Silvestri, Meitè, Rosati. Allenatore: Mazzarri.

Reti: 42' pt Okaka.

Arbitro: Abisso di Palermo.

Note: Ammoniti: Lukic, Jajalo, Laxalt, Izzo, Becao, Okaka.

Parma-Genoa 5-1

Tabellino

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Dermaku (30'st Pezzella), Gagliolo; Scozzarella (16'st Hernani), Kucka, Barillà; Kulusevski, Gervinho, Inglese (11'pt Cornelius). In panchina: Colombi, Alastra, Karamoh, Grassi, Brugman, Camara, Sprocati. Allenatore: D'Aversa.

Genoa (3-5-2): Radu; Goldaniga (9'st Anksersen), Zapata, El Yamiq; Ghiglione, Schone (26'st Jagiello), Radovanovic, Lerager, Pajac; Kouamè, Pandev (1' st Pinamonti). In panchina: Marchetti, Jandrei, Barreca, Sanabria, Agudelo, Cassata, Da Cunha. Allenatore: Andreazzoli.

Arbitro: Valeri di Roma. 

Reti: 38'pt Kucka, 42'pt Cornelius, 46'pt Cornelius; 5'st Cornelius, 7'st Pinamonti, 34' st Kulusevski.

Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Scozzarella, Radovanovic, Kouamè. Angoli: 7-3 per il Genoa. Recupero: 2'; 2'.

Diletta Leotta, il look per Juve-Bologna fa impazzire i fan

Diletta Leotta, la foto di Juventus-Bologna su Instagram