La Juve festeggia lo scudetto (Ansa)
La Juve festeggia lo scudetto (Ansa)

Roma, 20 aprile 2019 - Stavolta la Juventus non spreca il match point e mette la sua firma sullo scudetto della Serie A 2018-19. Il 2-1 allo Stadium contro la Fiorentina vale l'ottavo titolo consecutivo (mai nessuno c'era riuscito), il quinto della gestione Allegri. Per la matematica non c'è più nessuna possibilità che il Napoli raggiunga la Signora, che finalmente può mettere via le amarezze della Champions e fare festa. E alla gioia dei bianconeri si unisce quella delle bianconere, oggi campionesse d'Italia. 

SCUDETTO BIANCONERO - Alla rete di Milenkovic, al minuto 6, risponde Alex Sandro con un colpo di testa, al minuto 37, su assist di Pjanic. Nella ripresa, un'azione personale di Ronaldo determina la sfortunata autorete di Pezzella. E così, con sei giornate di anticipo, arriva la vittoria in casa e lo scudetto, figlio di un dominio incontrastato che dura dalla prima giornata. Ventotto vittorie, 3 pareggi e una sconfitta, 67 gol fatti e 23 subiti, miglior attacco e miglior difesa: numeri record. 

Serie A, risultati e classifica aggiornata

LE ALTRE PARTITE - In serata la partita Inter-Roma, che finisce 1-1 con i gol di El Shaarawy e Perisic. Entrambe le squadre potevano lanciare un segnale importante per la Champions, ma finiscono per annullarsi a vicenda e fanno un favore soprattutto a Milan, che resta al quarto posto nonostante il pareggio di Parma, e alla Lazio, che rimane comunque in corsa nonostante il clamoroso scivolone interno con il Chievo.

Ma andiamo con ordine. Ad aprire la 32esima giornata di campionato è l'anticipo Parma-Milan, finito 1-1 con Alves che agguanta il pareggio all'87' grazie a una splendida punizione e rovina i piani per l'Europa dei rossoneri (a segno al 69' con Castillejo). E a sorpresa, arriva anche lo stop per la Lazio, sconfitta 1-2 in casa dal già retrocesso Chievo complice anche una follia di Milinkovic-Savic che lascia i biancoceleste in dieci dal 35' del primo tempo.

Successi importanti in chiave salvezza per il Bologna, che batte con un netto 3-0 la Sampdoria, e la Spal, vincente per 4-2 in casa dell'Empoli. Il Cagliari supera il Frosinone per 1-0 grazie al tiro dal dischetto di Joao Pedro, mentre il Torino si impone con lo stesso risultato in casa del Genoa (rete dell'ex Ansaldi al 13' della ripresa). Pareggiano invece 1-1 Udinese e Sassuolo.

Juventus-Fiorentina 2-1, rivivi la diretta

Formazioni ufficiali

Marcatori: 6' Milenkovic (F), 37' Alex Sandro (J), 7' st aut. Pezzella (J).

Juventus (4-3-3): Szczesny, Cancelo , Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic (20' st Bentancur), Matuidi; Cuadrado (42' st De Sciglio), Ronaldo, Bernardeschi (29' st Kean). A disp.: Pinsoglio, Del Favero, Barzagli, Spinazzola, Mavididi, Nicolussi. All.: Allegri.

Fiorentina (4-3-3): Lafont, Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Hancko; Dabo, Veretout, Benassi (28' st Gerson); Mirallas (35' st Edimilson), Simeone, Chiesa (21' st Muriel). A disp.: Brancolini, Ghidotti, Laurini, Vitor Hugo, Biraghi, Norgaard, Beloko, Graiciar, Vlahovic. All.: Montella. Arbitro: Pasqua.

Note. Ammoniti: Gerson (F). 

Inter-Roma 1-1, rivivi la diretta

Tabellino

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Borja Valero; Politano (39' st Kluivert), Nainggolan (9' st Icardi), Perisic; Martinez (34' st Joao Mario).

A disposizione Padelli, Miranda, Ranocchia, Cedric, Dalbert, Gagliardini, Candreva.

Allenatore Spalletti.

Roma (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Juan Jesus, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Ünder (1' st Zaniolo), Pellegrini (36' st Kluivert), El Shaarawy; Dzeko.

A disposizione Olsen, Fuzato, Marcano, Juan Jesus, Coric, Riccardi, Pastore, Perotti, Schick.

Allenatore Ranieri.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Note: ammoniti Vecino (I), Cristante, Zaniolo (R).

Parma-Milan 1-1, rivivi la diretta

Tabellino
Parma (3-5-2): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Gazzola, Kucka, Scozzarella (46' st Stulac), Barillà, Dimarco (27' st Siligardi); Ceravolo (31' st Sprocati), Gervinho. In panchina: Brazao, Frattali, Bastoni, Gobbi, Dezi, Diakhate, Machin, Rigoni, Stulac, Schiappacasse. Allenatore D'Aversa. 
Milan (4-3-3): Donnarumma; Conti (21' st Castillejo), Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko (13' st Cutrone), Calhanoglu (30' st Biglia); Suso, Piatek, Borin. In panchina: Donnarumma A., Reina, Calabria, Caldara, Abate, Laxalt, Musacchio, Bertolacci, Biglia, Paquetá, Castillejo. Allenatore Gattuso
Arbitro: Valeri di Roma
Reti: 24° st Castillejo, 42° st Bruno Alves
Note - Ammoniti: Biglia. Angoli: 7-3. Recupero: 1'; 6'.

Bologna-Sampdoria 3-0, rivivi la diretta

Tabellino
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Krejci, Danilo (43' st Helander), Lyanco, Mbaye; Dzemaili (30' st Poli), Pulgar; Orsolini, Soriano (41' st Donsah), Sansone; Palacio. In panchina: Calabresi, da Costa, Destro, Edera, Falcinelli, Mattiello, Nagy, Paz, Svanberg. Allenatore Mihajlovic 
Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Sala, Tonelli, Andersen, Murru (36' st Jankto); Praet, Ekdal, Linetty (21' st Caprari); Ramirez (14' st Saponara); Quagliarella, Defrel. In panchina: Barreto, Belec, Bereszynski, Rafael, Colley, Ferrari, Sau, Junior, Vieira. Allenatore Giampaolo 
Arbitro: Mariani di Aprilia
Reti: 9' st Tonelli (autogol), 24' st Pulgar, 38' st Orsolini. 
Note - Ammoniti: Murru, Sala, Soriano, Andersen, Orsolini, Tonelli. Angoli: 4-3 per la Sampdoria. Recupero: 1', 3'

Cagliari-Frosinone 1-0, rivivi la diretta

Tabellino
Cagliari (4-3-2-1): Cragno; Srna, Ceppitelli, Klavan (16' st Romagna), Lykogiannis; Faragò, Cigarini, Ionita; Birsa (28' st Padoin), Joao Pedro (39' st Deiola); Pavoletti. In panchina: Leverbe, Oliva, Deiola, Bradaric, Despodov, Cerri, Théréau, Rafael, Aresti. Allenatore Maran 
Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano (17' st Pinamonti), Paganini, Maiello, Valzania (35' st Trotta), Beghetto; Ciano, Ciofani (31' st Dionisi). In panchina: Simic, Krajnc, Molinaro, Ghiglione, Brighenti, Sammarco, Gori, Bardi. Allenatore Baroni 
Arbitro: Abisso di Palermo
Reti: 27' pt Joao Pedro (rig). 
Note - Espulso al 34'st Faragò per doppia ammonizione. Ammoniti: Joao Pedro, Ciano. Angoli: 6-5 per il Frosinone. Recupero: 2', 5'.

Empoli-Spal 2-4, rivivi la diretta

Tabellino
Empoli (3-5-1-1): Dragowski, Veseli, Maietta sv (15' st Rasmussen), Nikolau; Di Lorenzo, Traorè, Bennacer, Capezzi (28' st Brighi), Dell'Orco (1'st Mchedlidze); Krunic; Caputo. In panchina: Provedel, Perucchini, Pasqual, Oberlin, Ucan, Acquah. Allenatore Andreazzoli 
Spal (3-5-2): Viviano, Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari (41' st Felipe), Murgia, Missiroli, Kurtic, Costa; Petagna (45' st Schiattarella), Floccari (38' st Antenucci). In panchina: Gomis, Poluzzi, Fulignati, Regini, Valoti, Paloschi, Rizzo Pinna. Allenatore Semplici 
Arbitro: Rocchi di Firenze
Reti: 21' pt Caputo, 38' pt e 15' st Petagna, 44' pt Floccari, 2' st Traorè, 44' st Antenucci. 
Note - Ammoniti: Lazzari, Cionek, Petagna, Missiroli e Murgia, Traorè, Brighi. Angoli 5-4 per l'Empoli. Recupero: 3'; 5'.

Genoa-Torino 0-1, rivivi la diretta

Tabellino
Genoa (4-4-2): Radu; Lazovic, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Veloso (20' st Bessa), Sturaro (33' pt Rolon); Lapadula, Sanabria (8' st Kouamè). In panchina: Jandrei, Marchetti, Lakicevic, Gunter, Pereira, Pezzella, Mazzitelli, Dalmonte. Allenatore Prandelli 
Torino (3-4-1-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Aina, Rincon 6, Meitè, Ansaldi; Berenguer (26' st Parigini), Baselli (39' st Lukic); Belotti. In panchina: Ichazo, Rosati, Bremer, Damascan, Singo. Allenatore Mazzarri 
Arbitro: Doveri di Roma 
Rete: 13' st Ansaldi
Note - Ammoniti: Lerager, Nkoulou, Rolon, Veloso, Moretti, Baselli, Parigini, Radovanovic. Angoli: 3-2 per il Genoa. Recupero: 3'; 3'.

Lazio-Chievo 1-2, rivivi la diretta

Tabellino
Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric (38' pt Parolo), Acerbi, Radu (16' pt Luiz Felipe); Marusic, Milinkovic-Savic, Badelj (13' st Correa), Luis Alberto, Durmisi; Caicedo, Immobile. In panchina: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Wallace, Bastos, Romulo, Jordao, Cataldi, Lulic, Neto. Allenatore Inzaghi
Chievo Verona (4-3-1-2): Semper; Depaoli, Bani, Cesar, Barba; Leris, Rigoni (23' st Dioussé), Hetemaj; Vignato (32' st Kiyine); Meggiorini, Stepinski (38' st Pellissier). In panchina: Brigantini, Caprile, Tomovic, Frey, Andreolli, Ndrecka, Piazon, Karamoko, Pucciarelli, Grubac. Allenatore Di Carlo 
Arbitro: Chiffi di Padova
Reti: 4' st Vignato, 6' st Hetemaj, 22' st Caicedo. 
Note - Espulso al 34' pt Milinkovic-Savic per fallo di reazione su Stepinski. Ammoniti Depaoli, Rigoni, Dioussé, Hetemaj. Angoli 13-2. Recupero: 2'; 5'.

Udinese-Sassuolo 1-1, rivivi la diretta

Tabellino
Udinese (3-5-2): Musso; De Maio (12' st Lasagna), Ekong (31' st Teodorczyk), Samir; Stryger, Fofana (16'pt Sandro), Mandragora, De Paul, D'Alessandro; Pussetto, Okaka. In panchina: Perisan, Nicolas, Badu, Ingelsson, Micin, Nuytinck, Hallfredsson, Wilmot, Zeegelaar. Allenatore Tudor 
Sassuolo (3-5-2): Consigli; Demiral, Ferrari, Magnani (1' st Peluso); Lirola, Bourabia, Sensi (20'st Locatelli), Magnanelli, Rogerio; Boga (39' st Duncan), Berardi. In panchina: Pegolo, Lemos, Djuricic, Matri, Sernicola, Odgaard, Babacar, Di Francesco, Brignola. Allenatore De Zerbi 
Arbitro: Pairetto di Nichelino 
Reti: 31' pt Sensi; 35' st Lirola (aut). 
Note - Ammoniti: Mandragora, Sandro, Stryger, Demiral e Locatelli. Angoli: 6-5 per l'Udinese. Recupero: 3', 3'.