Napoli-Genoa 0-0 (LaPresse)
Napoli-Genoa 0-0 (LaPresse)

Roma, 9 novembre 2019 - Il sabato di serie A si apre con il poker del Torino a Brescia, asfaltato dalle doppiette di Belotti (due rigori) e Berenguer. Dopo ben sei turni, i granata ritrovano la gioia dei tre punti. Esordio da incubo invece per Fabio Grosso sulla panchina delle Rondindelle. L'Inter batte 2-1 in rimonta il Verona. Hellas in vantaggio al 19° del primo tempo grazie al rigore realizzato da Verre. Nella ripresa, al 20°, colpo di testa vincente di Vecino per l'1-1 nerazzurro. Al 38° l'Inter ribalta il risultato con un gran destro a giro di Barella. La squadra di Conte torna così, almeno per una notte, in vetta alla classifica di Serie A con 31 punti, 2 in più della Juventus impegnata domani sera all'Allianz Stadium contro il Milan; resta fermo a quota 15 il Verona in nona posizione.

Serie A oggi live, formazioni e dove vedere le partite. Risultati e classifica

Il Napoli non scaccia la crisi generale e si ferma sullo 0-0 contro il Genoa. Scialbo pareggio per gli uomini di Ancelotti, in un ambiente piuttosto teso con entrambe le curve in protesta. Perde altro terreno la squadra partenopea, attualmente al settimo posto. I liguri conquistano un punto d'oro, che non smuove però più di tanto la classifica. Fischiatissimo Insigne al momento della sostituzione. Il capitano del Napoli è uscito al 21' della ripresa, lasciando il posto a Elmas. La sua uscita dal campo è stata accompagnata da una lunga sequenza di fischi dei tifosi. Insigne ha salutato calorosamente Elmas e Ancelotti e poi ha dato il cinque ai membri dello staff a bordocampo prima di sedersi in panchina, senza mai voltarsi verso le tribune.

Nell'anticipo del venerdì il Sassuolo ha battuto il Bologna per 3-1. La domenica prenderà il via con Cagliari-Fiorentina alle 12.30. Alle 15 sarà la volta di Lazio-Lecce, Sampdoria-AtalantaUdinese-SpalParma-Roma alle 18.

La classifica della Serie A

Inter-Verona 2-1, rivivi la diretta

Tabellino

Reti: pt 19' rig. Verre (V); st 20' Vecino (I), 38' Barella (I).

Inter: Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Lazaro (40' st D'Ambrosio), Vecino, Brozovic, Barella, Biraghi (18' st Candreva); Lukaku, Lautaro Martinez (36' st Esposito). A disp. Padelli, Berni, Ranocchia, Godin, Dimarco, Sensi, Borja Valero, Fonseca, Vergani. All. Conte.

Verona: Silvestri; Rrahmani, Gunter, Empereur; Faraoni, Amrabat, Pessina, Lazovic; Zaccagni (5' st Tutino), Verre (18' st Henderson); Salcedo (39' st Stepinski). A disp. Berardi, Radunovic, Dawidowicz, Bocchetti, Lucas Felippe, Wesley, Adjapong, Danzi, Pazzini. All. Juric.

Arbitro: Valeri.

Note: ammoniti Brozovic, Martinez, Barella (I), Zaccagni (V).

Napoli-Genoa 0-0, rivivi la diretta

Tabellino

Napoli (4-4-2): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj (39' st Luperto); Callejon (15' st Llorente), Fabian, Zielinski, Insigne (21' st Elmas); Lozano, Mertens. A disp.: Meret, Karnezis, Tonelli, Mario Rui, Gaetano, Younes. All.: Ancelotti.

Genoa (4-3-1-2): Radu; Ankersen, Zapata, Romero, Pajac; Agudelo (50' st Ghiglione), Cassata (43' st Radovanovic), Schone; Lerager; Pandev (34' st Cleonise), Pinamonti. A disp. Jandrei, Marchetti, Gondaniga, Biraschi, Barreca, El Yamiq, Gumus, Sanabria, Jagiello. All. Thiago Motta.

Arbitro: Calvarese.

Note. Ammoniti: Schone (G), Cassata (G), Llorente (N), Cleonise (G), Lerager (G).

Tutti i risultati e le classifiche dello sport

Brescia-Torino 0-4, rivivi la diretta

Tabellino

Marcatori: 17' e 26' su rig. Belotti (T), 75' e 81' Berenguer (T).

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Magnani, Mateju; Bisoli, Tonali, Romulo; Spalek (60' Donnarumma); Aye (84' Zmrhal), Balotelli (46' Martella). A disposizione: Alfonso, Gastaldello, Mangraviti, Morosini, Ndoj. Allenatore: Grosso.

Torino (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Aina, Rincon, Lukic (66' Laxalt), Meitè, Ansaldi (78' De Silvestri); Verdi (61' Berenguer); Belotti. A disposizione: De Silvestri, Djidji, Edera, Lyanco, Millico, Rosati, Ujkani. Allenatore: Mazzarri.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Note: Espulso Mateju (B) al 41' per doppia ammonizione. Ammoniti: Cistana, Magnani, Tonali (B); Ansaldi, Lukic, Meitè (T).