Ciro Immobile, attaccante della Lazio (Ansa)
Ciro Immobile, attaccante della Lazio (Ansa)

Roma, 31 agosto 2020 - Nessuno slittamento della Serie A 2020/2021, adesso è ufficiale. Il Consiglio Federale della Figc presieduto da Gabriele Gravina ha stabilito che il campionato italiano prossimo ripartirà esattamente nella data che era stata decisa il 3 agosto, nonostante qualche membro fosse intenzionato a far slittare il via di una settimana complice l'aumento di contagi da Coronavirus.

Tra le opzioni paventate in questo mese c'è stata anche quella di cominciare direttamente a ottobre, ma alla fine si è scelto con prudenza di partire nel weekend del 19 e 20 settembre per avere la possibilità di concludere con calma in campionato in vista degli Europei e non ritrovarsi con troppe partite da disputare in caso di qualche rinvio, proprio per la concomitanza col grande evento estivo che non potrà essere rinviato un'altra volta. 

Ci saranno dunque tre giornate di campionato prima della prima sosta nazionali a stagione in corso, visto che il primo break per le partite dell'Italia sarà quello del prossimo weekend. Il calciomercato terminerà proprio in quel lasso di tempo, per permettere così alle squadre di completare le proprie rose ma senza aver disputato troppe partite, di fatto una sola in più rispetto alla scadenza canonica. 

Confermato anche che la compilazione dei calendari di Serie A ci sarà mercoledì 2 settembre alle ore 12 e che l'intero evento sarà trasmesso via web attraverso i canali social e Youtube della Lega Serie A. Sarà l'ultimo passo formale prima di conoscere come sarà il prossimo campionato, uno dei più difficili in assoluto da far cominciare, che però non si spaventa dei pochi casi covid dei calciatori del campionato e lancia la sfida per partire il prossimo 19 settembre.