Piatek pronto a colpire nel derby contro l'Inter
Piatek pronto a colpire nel derby contro l'Inter

Bologna, 20 settembre 2019 – Le competizioni europee sono iniziate, e il turno infrasettimanale è alle porte. Risultato? Turnover. Non di tutti, ma molti allenatori faranno rifiatare i proprio titolarissimi in vista del tour di force di partite che li attendono in queste settimane. È il caso di Napoli e Juventus, ma anche Roma e Lazio potrebbero cambiare qualcosa. Vediamo nel dettaglio le probabili scelte dei tecnici di tutte e dieci le partite in programma in questa quarta giornata. 

Cagliari-Genoa (venerdì ore 20.45, Sky Calcio) 

Formazioni ufficiali

Udinese-Brescia (sabato ore 15.00, Sky Calcio) 

Tudor rilancia dal 1’ Mandragora a centrocampo. Al posto dello squalificato De Paul ci sarà Pussetto, al suo fianco in attacco pronto Lasagna. Nel Brescia manca ancora Balotelli, possibile conferma per la coppia Donnarumma-Ayè. Romulo giocherà, da capire se da mezzala oppure da trequartista dopo l’ottima prova contro il Bologna. 

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Samir; Larsen, Fofana, Mandragora, Jajalo, Sema; Pussetto, Lasagna.
Brescia (4-3-1-2): Joronen; Mateju, Cistana, Chancellor, Sabelli; Romulo, Tonali, Bisoli; Spalek; Ayè, Donnarumma. 

Juventus-Verona (sabato ore 18.00, Sky Calcio) 

Tanto turnover in vista per Sarri. A partire dalla porta, dove troverà spazio Buffon. In difesa scalpita Demiral, da terzini pronti Cuadrado e uno tra Danilo e Alex Sandro. Davanti può star fuori Higuain, titolare Dybala. Nel Verona spazio a Di Carmine al posto dello squalificato Stepinski, confermato Rrahmani in difesa. 

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Bonucci, Demiral, Alex Sandro; Emre Can, Bentancur, Rabiot; Bernardeschi, Ronaldo, Dybala.
Verona (3-5-2): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso, Zaccagni, Lazovic; Verre, Di Carmine. 

Milan-Inter (sabato ore 20.45, Dazn) 

Giampaolo lancia Conti da titolare al posto dello squalificato Calabria. Confermato Piatek in attacco, ballottaggio Biglia-Bennacer in regia. Nell’Inter Lukaku recupera e viaggia per una maglia da titolare. Il dubbio riguarda il suo partner: Politano e Lautaro Martinez si giocano una maglia, con il primo favorito. 

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Calhanoglu; Suso; Piatek, Rebic.
Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Barella, Brozovic, Sensi, Asamoah; Politano, Lukaku. 

Sassuolo-Spal (domenica ore 12.30, Dazn) 

De Zerbi ama cambiare, e anche stavolta lo farà. In difesa può tornare Muldur sulla destra, mentre sulla trequarti Traorè supporterà il tandem Berardi-Caputo. Nella Spal rischia l’esclusione Reca, ci sarà Sala sulla sinistra. Di Francesco confermato in attacco, sarà lui ad accompagnare le sortite offensive insieme a Petagna. 

Sassuolo (4-3-1-2): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Peluso; Duncan, Obiang, Locatelli; Traorè; Berardi, Caputo.
Spal (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic; D’Alessandro, Murgia, Missiroli, Kurtic, Sala; Di Francesco, Petagna. 

Bologna-Roma (domenica ore 15.00, Sky Calcio) 

Qualche dubbio per Mihajlovic, soprattutto in attacco. Può giocare Destro, a star fuori sarebbe Sansone con Palacio sulla sinistra. In difesa non ce la fa Danilo, gioca Bani. Nella Roma non si tocca Dzeko, dietro di lui torna Mkhitaryan dopo la panchina in Europa League. In difesa giocano Mancini e Fazio, fuori Smalling. 

Bologna (4-3-3): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Denswil, Dijks; Medel, Poli, Soriano; Palacio, Destro, Orsolini.
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. 

Lecce-Napoli (domenica ore 15.00, Dazn) 

Liverani è pronto a schierare Babacar al centro dell’attacco, rischia Lapadula. Mancosu trequartista, Falco più avanzato. In mediana fiducia a Tabanelli. Nel Napoli si prospetta un ampio turnover. Malcuit e Maksimovic faranno rifiatare Di Lorenzo e Manolas, a centrocampo fuori sia Fabian Ruiz che Allan. In attacco scalpita Milik potrebbe riposare Mertens. 

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu; Falco, Babacar.
Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Elmas, Zielinski, Insigne; Llorente, Milik. 

Sampdoria-Torino (domenica ore 15.00, Sky Calcio) 

Di Francesco punta su Quagliarella per cercare la prima vittoria in campionato. Più Gabbiadini di Caprari con lui, gioca Rigoni. In difesa può star fuori Murillo. Nel Torino scalpita Verdi, ma rischia di nuovo la panchina: Zaza è favorito per giocare con Belotti. N’Koulou torna tra i convocati, ma non dovrebbe essere titolare. 

Sampdoria (3-4-3): Audero; Ferrari, Colley, Murru; Depaoli, Vieira, Ekdal, Linetty; Gabbiadini, Quagliarella, Rigoni.
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bonifazi; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meitè, Laxalt; Belotti, Zaza. 

Atalanta-Fiorentina (domenica ore 18.00, Sky Calcio) 

Gasperini vuole rifarsi dopo il 4-0 subito in Champions League. In difesa debutta Kjaer, sugli esterni Castagne farà rifiatare uno tra Hateboer e Gosens. In attacco possono star fuori sia Gomez che Ilicic. Nella Fiorentina fiducia al tandem Chiesa-Ribery. C’è Castrovilli a centrocampo, in difesa gioca Caceres. 

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Kjaer, Palomino; Castagne, De Roon, Pasalic, Gosens; Malinovsky; Muriel, Zapata.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Ribery. 

Lazio-Parma (domenica ore 20.45, Sky Calcio) 

Due sconfitte consecutive da cancellare per la Lazio, che si affida alla coppia Correa-Immobile in attacco. Ballottaggio Lulic-Jony a sinistra, a centrocampo torna Luis Alberto. Nel Parma ancora fuori Karamoh, confermato Kulusevski con Inglese e Gervinho. A centrocampo gioca Hernani, Pezzella insidia Gagliolo da terzino sinistro. 

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.
Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Bruno Alves, Iacoponi, Pezzella; Hernani, Brugman, Barillà; Kulusevski, Inglese, Gervinho.