26 apr 2022

Serie A femminile, dalla prossima stagione si passa al professionismo

Durante il Consiglio Federale per la votazione si è verificato un piccolo giallo. "Erano tutti d'accordo, tranne qualche piccola resistenza sempre dalla Lega di A. Poi abbiamo raggiunto l'intesa", ha detto Gravina

francesco bocchini
Sport
L'esultanza delle ragazze della Juventus
L'esultanza delle ragazze della Juventus

Roma, 26 aprile 2022 - Il calcio femminile diventerà professionistico a cominciare dalla prossima stagione. Una svolta importante, che testimonia la crescente attenzione riservata al movimento rosa del pallone. "Nell’ambito delle previsioni riguardanti il calcio femminile, il Consiglio Federale ha completato le modifiche normative con riferimento al passaggio al professionismo per la Serie A femminile a partire dalla prossima stagione sportiva", si legge nel comunicato diffuso al termine dell'assemblea odierna che ha visto protagonisti il presidente della Figc, Gabriele Gravina, e i consiglieri.

Movimento in ascesa 

La decisione, nell'aria ormai da tempo, è stata ufficializzata meno di un mese dopo rispetto allo storico cammino della Juventus Women, arrivata fino ai quarti di finale Champions League, e a poche settimane dalla finalissima della massima competizione continentale, che si disputerà proprio all'Allianz Stadium di Torino, il 21 maggio. Ricordiamo inoltre come la Nazionale femminile sia qualificata all'Europeo che si giocherà quest'estate in Inghilterra e come anche l'obiettivo Mondiale 2023 sia vicino per le azzurre. 

Il giallo

Intanto, durante la votazione odierna relativa al passaggio al professionismo del calcio rosa è accaduto un piccolo giallo. "Erano tutti d'accordo, tranne qualche piccola resistenza sempre dalla Lega di A che riteneva di proporre un ulteriore rinvio del professionismo, ma su questo poi abbiamo raggiunto l'intesa perché non si poteva tornare indietro", le parole di Gravina. "C'è stato solo un malinteso", ha poi spiegato Claudio Lotito

Chiellini lascerà la Nazionale a giugno

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?