Gravina (ANSA)
Gravina (ANSA)
Roma, 8 giugno 2020 – Il presidente della FIGC Gabriele Gravina non vuol sentire parlare di una personale vittoria morale ma non nasconde neppure la soddisfazione per l’approvazione del meccanismo dei playoff/playout che servirà ad attribuire scudetto e retrocessioni in caso di nuovo stop del campionato: “Oggi non ha vinto la mia linea, ha vinto il calcio. A lungo abbiamo sostenuto la necessità di non rimanere tagliati fuori dal calcio europeo e oggi abbiamo dimostrato compattezza e coerenza. La nostra necessità è quella di chiudere sul campo la stagione completando tutte le partite mancanti ma in caso di nuovo stop abbiamo comunque previsto un nuovo meccanismo di garanzia varando un format con playoff e playout, come richiesto anche dalla UEFA, prima di fare eventualmente ricorso al famigerato algoritmo”.

Il numero uno della Federcalcio ha poi messo in guardia tutte le squadre in merito al ferreo rispetto dei protocolli igienico-sanitari varati assieme al Comitato Tecnico Scientifico: “In caso di mancato rispetto di queste regole sono previste sanzioni che vanno dalla semplice multa ai punti di penalizzazione fino ad arrivare all’esclusione dal campionato qualora venissero riscontrati atteggiamenti che alterano i risultati sportivi”.