Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne

Roma, 25 maggio 2020 - La Serie A è pronta a ripartire dopo l'emergenza coronavirus, e domani, sul tavolo del Consiglio della Lega, i temi saranno principalmente il calendario e i diritti tv. Il giorno seguente ci sarà il vertice con la Federcalcio e il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, e si deciderà se e quando ripartirà il campionato. 

Il ministro ieri aveva anticipato due date per iniziare a giocare: il 13 e il 20 giugno. Tenendo fermo che l'obiettivo è chiudere il campionato il 2 agosto, ci sarebbero due ipotesi per il turno inaugurale. 

Alcuni club spingono per cominciare con i recuperi della 25esima giornata, Atalanta-Sassuolo, Verona-Cagliari, Inter-Sampdoria e Torino-Parma, così da armonizzare la classifica, anche nell'eventualità di un nuovo stop.

Poi c'è chi invece vuole rispondere alla fame di gol di tutti gli appassionati, mettendo in campo le 10 partite della 27esima giornata, e semmai recuperare la 25esima giornata di seguito con un turno infrasettimanale. Diverse anche le ipotesi per la diretta tv in chiaro da discutere. 

Queste differenti ipotesi, come sul piano B che vedrebbe il ricorso a playoff e playout, il Consiglio della Lega domani dovrebbe dare un'indicazione su cui poi si esprimerà l'Assemblea, probabilmente settimana prossima.