Esultanza Caputo
Esultanza Caputo

Reggio Emilia, 22 settembre 2019 - Il Sassuolo, con una doppietta di Caputo e un gol di Duncan ha la meglio della SPAL e fa suol il lunch match. Nel primo tempo l’ex attaccante dell’Empoli buca due volte l’incolpevole Berisha (stupendo il secondo gol con un tiro al volo), nella ripresa Duncan chiude i conti. Con questo successo, i neroverdi riscattano il 4-2 di settimana scorsa contro la Roma e toccano quota 6 in classifica. Al contrario, terzo ko in campionato per la SPAL di Semplici.

Classifica - Calendario 

Cronaca. La doppietta di Caputo consente al Sassuolo di chiudere avanti il primo tempo ai danni della SPAL. La prima fase del match è interlocutoria, con le due compagini che cercano di studiarsi. Nella seconda parte, la partita esplode e il Sassuolo al 26’ trova l’1-0: contropiede micidiale dei neroverdi e Caputo, dopo l’ottimo assist di Defrel, manda la sfera alle spalle dell’incolpevole Berisha. Passano due minuti e Berardi ci prova dalla distanza, la sfera viene bloccata facilmente da Berisha. Al 33’ la SPAL prova a reagire, il tentativo di Sala termina alto rispetto alla porta difesa da Consigli. Nel finale, i neroverdi vanno ad un passo dal raddoppio con Berardi, Tomovic rimpalla la conclusione. Poi, in pieno recupero, Caputo concede il bis: cross di Duncan per Berardi che di petto serve il numero 9, il quale con un tiro al volo fulmina il povero Berisha.

Pronti via e il Sassuolo sigla il 3-0: Berardi sbatte su Berisha, ma Duncan è lesto e insacca la sfera a porta sguarnita. Il gol inizialmente viene annullato per un fuorigioco del numero 8 neroverde, ma il VAR interviene e corregge l’errore. Al 54’ il Sassuolo sfiora il poker con Caputo, il suo colpo di testa sbatte sul palo. Tre minuti e Caputo ancora vicino al 4-0, il suo tentativo si spegne di poco sul fondo. Passata la sfuriata, la SPAL al 64’ va vicina al gol, ma Consigli è superlativo è si supera sul tocco sotto misura di Murgia. Al 75’, poi, il Sassuolo si rifà vivo dalle parti Berisha, il tiro di Magnanelli termina alto rispetto alla traversa. Nel finale, la SPAL trova l’1-3 con Murgia, ma il gol viene annullato per la posizione di offside di Petagna al momento del cross. Da segnalare che il VAR ha impiegato 6’ per dare il check definitivo. Nel recupero non arrivano altre occasioni e il Sassuolo può festeggiare i tre punti. Gli uomini di De Zerbi si riscattano dopo il 4-2 subito con la Roma, passo indietro per quelli di Semplici dopo il 2-1 rifilato alla Lazio.

Tabellino

Sassuolo-SPAL 3-0: 26’ e 47’ Caputo, 47’ Duncan

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Peluso; Duncan, Obiang, Traorè (63’ Magnanelli); Berardi, Caputo (72’ Locatelli), Defrel (79’ Boga). Allenatore: Roberto De Zerbi

SPAL (3-5-2): Berisha, Cionek, Vicari, Tomovic (76’ Felipe); Missiroli, Murgia, Kurtic, Di Strefezza, D’Alessandro (25’ Sala);Di Francesco (65’ Floccari), Petagna. Allenatore: Leonardo Semplici

Ammoniti: Traoré, Ferrari, Peluso (Sa); Tomovic, Kurtic (Sp)

Arbitro: Maurizio Mariani