Esultanza Boga
Esultanza Boga

Reggio Emilia, 4 luglio 2020 - Festival del gol al Mapei Stadium” di Reggio Emilia tra Sassuolo e Lecce. I neroverdi s’impongono 4-2 sui salentini e provano a regalarsi il sogno Europa: il settimo posto, al momento, è distante 3 punti. Altresì, gli uomini di Liverani incappano nella sesta sconfitta consecutiva e restano ancorati al terzultimo posto. Nel primo tempo Caputo, al 5’, apre le danze con un bel pallonetto, mentre Lucioni, al 27’, sigla l’1-1. Nella ripresa ancora in vantaggio il Sassuolo con il rigore di Berardi, e gli ospiti pervengono al 2-2 con il penalty perfetto di Mancosu. Nel finale, poi, gli uomini di De Zerbi arrotondano il risultato sul 4-2: Boga, al 79’, e Muldur, all’83, chiude i conti.

Serie A, dirette, risultati e classifiche

Sassuolo-Lecce 4-2, rivivi la diretta

Cronaca. Caputo manda avanti il Sassuolo, Lucioni risponde e rimette in carreggiata il Lecce. Pronti via e i padroni di casa al 5’ sono già sull’1-0: lancio in profondità di Locatelli, Caputo approfitta della dormita difensiva di Paz e Lucioni e buca l’incolpevole Gabriel con un pregevole pallonetto. Il Sassuolo prende in mano le redini del gioco e al 17’ sfiora il 2-0: calcio di punizione e Ferrari a pochi passi dalla porta colpisce di testa, Gabriel è reattivo e respinge la minaccia. Dal possibile 2-0 per gli uomini di De Zerbi, si passa all’1-1 per gli ospiti. Al 27’ il Lecce rimette il match in parità con Lucioni: assist perfetto di Calderoni sugli sviluppi di calcio d’angolo, Locatelli si perde la marcatura e il difensore salentino numero 5 è libero di depositare la sfera alle spalle di Consigli. Nel finale il Sassuolo, con Berardi, tenta trovare un nuovo vantaggio, ma la conclusione dell’attaccante numero 25 è debole e non crea problemi all’estremo difensore leccese.

Dopo l’1-1 dei primi 45’, il match si conclude sul 4-2 in favore del Sassuolo. Al 63’ i neroverdi usufruiscono di un calcio di rigore per il fallo di Paz su Ferrari. Dal dischetto Berardi è perfetto e regala il nuovo vantaggio agli uomini di De Zerbi. Passano solamente 5’ e i salentini rientrano nel match: Marlon scivola e stende Babacar, Massa inizialmente concede calcio di punizione dal limite. Con l’intervento del VAR, però, il Lecce beneficia di un penalty e Mancosu, entrato proprio per calciarlo, sigla il 2-2. Da segnalare che Consigli intuisce la direzione della battuta, ma la conclusione del numero 8 è perfetta. Partita finita? Neanche per sogno. Al 79’ gli uomini di De Zerbi calano il tris con Boga: l’ex Chelsea è lesto ad impossessarsi del pallone dopo un rinvio sbagliato della difesa salentina e con un preciso sinistro ad incrociare impallina Gabriel. Ad 8’ dalla fine i neroverdi siglano anche il poker con Muldur. Il difensore turco riceve da Berardi, finta e calcia con il sinistro alle spalle di Gabriel. Negli ultimi minuti il Lecce sfiora il 3-4 con Farias e Barak: all’87’ l’ex Cagliari, di testa, manda alto con la porta praticamente sguarnita, all’89’, invece, Consigli si oppone alla conclusione del centrocampista ceco. Con questo successo, il secondo di fila dopo il 3-1 rifilato alla Fiorentina, gli uomini di De Zerbi toccano quota 40 e si portano momentaneamente a -3 dalla zona Europa League. Altresì, gli uomini di Liverani restano saldamente ancorati al terzultimo posto, a -1 dal Genoa.

Tabellino

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur (39'st Toljan), Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos (12'st Peluso); Bourabia, Locatelli; Berardi, Traorè (1'st Djuricic), Boga (39'st Magnanelli); Caputo. In panchina: Defrel, Raspadori, Chiriches, Haraslin, Magnani, Ghion, Aurelio, Pegolo. Allenatore: De Zerbi. 

Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Calderoni; Petriccione (21'st Falco), Tachtsidis, Barak; Farias, Shakhov (22'st Mancosu); Babacar. In panchina: Radicchio, Vera, Monterisi, Saponara, Vigorito, Rispoli, Colella, Maselli, Rimoli, Sava. Allenatore: Liverani. 

Arbitro: Massa di Imperia. 

Reti: 5'pt Caputo, 27'pt Lucioni, 18'st Berardi (rig), 22 st Mancosu (rig), 33'st Boga, 38'st Muldur. Note: serata serena, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Babacar, Caputo, Petriccione, Djuricic, Marlon, Paz, Tachtsidis. Angoli: 4-4. Recupero: 1', 4'.