L'esultanza del Sassuolo (Ansa)
L'esultanza del Sassuolo (Ansa)

Reggio Emilia, 23 maggio 2021 - Non è bastata la vittoria al Sassuolo per centrare l'obiettivo Europa: serviva una sconfitta della Roma a La Spezia per completare il sorpasso, o una vittoria con ampie proporzioni per passare per differenza reti. E invece i giallorossi chiudono a pari punti ma con 2 gol in più di differenza reti che rendono vana la vittoria per 2-0 della squadra di De Zerbi, che lascia comunque nel migliore dei modi la squadra.

Serie A: classifica / risultati

Primo tempo

L'inizio di gara è tutto di stampo Sassuolo: il gol del vantaggio arriva dopo pochissimi minuti grazie a una punizione toccata per Kyriakopoulos che da lontano spara un sinistro perfetto basso che sorprende Strakosha e sblocca la partita. Primo gol in assoluto in Serie A per il terzino greco che trova questa gioia con una splendida realizzazione. Poi nel resto del primo tempo la Lazio gradualmente si ritrova, complice anche l'ingresso di Fares che dà più equilibrio, e riesce a sopportare gli attacchi degli avversari, difficili da contenere in avvio di gara.

Secondo tempo

Nonostante il gol la giornata di Kyriakopoulos viene macchiata da un secondo giallo che sembra riaprire la partita: il Sassuolo si ritrova in dieci e soffre anche qualche palla gol, ma alla fine trova comunque la via del raddoppio con Domenico Berardi su calcio di rigore, dopo un ingenuo fallo di Parolo su Caputo in un contropiede. La realizzazione è perfetta e la gara si avvia verso la sua fine. Arriva poi la notizia della rimonta della Roma a La Spezia, ma a quel punto al Sassuolo sarebbero serviti altri tre gol in pochi minuti e nonostante due occasioni importantissime con Raspadori, non arrivano altre reti.

Leggi anche - Oggi la festa Scudetto dell'Inter