Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 feb 2022

Sassuolo-Fiorentina 2-1, Defrel stende i viola al 94'

I neroverdi vincono una partita pazza con i gol di Traorè e Defrel. Ai toscani non basta la prima rete di Cabral

26 feb 2022
gabriele sini
Sport
Sassuolo's  Gregoire Defrel   jubilates  after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match US Sassuolo vs ACF Fiorentina at Mapei Stadium in Reggio Emilia, Italy, 26 February 2022. ANSA / SERENA CAMPANINI
Sassuolo-Fiorentina, Defrel esulta dopo il gol (Ansa)
Sassuolo's  Gregoire Defrel   jubilates  after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match US Sassuolo vs ACF Fiorentina at Mapei Stadium in Reggio Emilia, Italy, 26 February 2022. ANSA / SERENA CAMPANINI
Sassuolo-Fiorentina, Defrel esulta dopo il gol (Ansa)

Reggio Emilia, 26 febbraio 2022 - Sassuolo e Fiorentina si sfidano nell'anticipo del sabato sera, valido per la 27^ giornata di Serie A. Il match tra due delle squadre che mostrano il calcio più spumeggiante del Bel Paese non delude le aspettative. Traorè sblocca il risultato al 19', ma i viola non demordono e, nonostante il rosso ricevuto da Bonaventura al 79', pareggiano con Cabral al minuto 88. I neroverdi, che sembravano ormai in ginocchio, si prendono i tre punti proprio all'ultimo secondo con il gol di Defrel al 94'.

Approfondisci:

Serie A: gli anticipi della 27esima giornata. La Juve passa a Empoli 3-2

Primo tempo


Dionisi schiera i suoi con il 4-2-3-1: Berardi, Raspadori e Traorè si muovono alle spalle dell'unica punta Scamacca. Italiano sceglie il 4-3-3 con Sottil, Piatek e Ikoné nel tridente offensivo. La partita è divertente fin dai primi minuti. Castrovilli al 17' sfiora l'incrocio dei pali con un mancino a giro, ma a sbloccare il risultato è il Sassuolo. Traorè si inventa un numero fantastico in area rigore, sguscia tra due difensori e batte Dragowski all'angolo basso sul secondo palo. Neroverdi sopra al minuto 19. I viola cercano di reagire e rischiano molto in contropiede; proprio al 28' i padroni di casa ripartono in maniera fulminea e Berardi innesca Raspadori, che si fa ipnotizzare dal portiere. Una decina di minuti dopo, Traorè arriva in corsa per incornare un ottimo traversone di Lopez, ma il suo colpo di testa scheggia la traversa. Sul finale Ikoné ha una buona chance, ma Consigli salva il vantaggio.

 

Secondo tempo


La Fiorentina va all'assalto alla ricerca del pareggio. Al 51' Ikoné si inventa un passaggio rasoterra fantastico per Piatek, che salta Consigli ma si allunga troppo il pallone, che si spegne sul fondo. I viola ci provano anche da calcio piazzato con Biraghi, ma il portiere devìa con la punta delle dita una punizione velenosa calciata dai venti metri. La partita cambia al 79': Bonaventura viene ammonito per un fallo di mano, si lamenta platealmente col direttore di gara e riceve, immediatamente, il secondo giallo. Toscani in dieci uomini nel momento migliore della loro partita. Gli ospiti riescono comunque a trovare l'1-1 al minuto 88: Saponara dal fondo mette al centro un pallone perfetto, sul quale si avventa Cabral sul secondo palo. Il brasiliano arriva in scivolata e infila in rete il suo primo gol in Serie A. Il finale però non è ancora scritto: Berardi mette in mezzo un gran cross col destro, Defrel si tuffa di testa e batte il portiere per il 2-1 definitivo al 94'.

Leggi anche: Inter, è crisi di gol

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?