Berardi perfetto dal dischetto: due gol su due rigori (Ansa)
Berardi perfetto dal dischetto: due gol su due rigori (Ansa)

Reggio Emilia, 17 aprile 2021 - Il Sassuolo ospita al Mapei Stadium la Fiorentina per il terzo anticipo di Serie A, valido per la 31esima giornata di campionato. I viola sbloccano il risultato con un bel gol di Bonaventura al 31', ma nel secondo tempo gli episodi cambiano l'andamento della gara. Berardi mette a segno due rigori consecutivi, uno al 59' e l'altro al 62', poi Maxime Lopez chiude la partita sul 3-1 al minuto 75. I ragazzi De Zerbi restano ottavi in classifica a 46 punti, mentre Iachini e i suoi sono ora sedicesimi a quota 30.

Sassuolo-Fiorentina 3-1, rivivi la diretta

Serie A: risultati e classifica

Primo tempo

De Zerbi schiera i suoi con il 4-2-3-1 con Traorè, Djuricic e Boga alle spalle di Raspadori. Solo panchina per Berardi, non al meglio fisicamente. Iachini sceglie il 3-5-2 con la coppia offensiva composta da Ribery e Vlahovic. La Fiorentina ha la prima ghiotta palla gol al 5': Biraghi e Castrovilli duettano in un contropiede rapidissimo, il numero 10 viola arriva a calciare dal cuore dell'area e trova la pronta opposizione di Consigli. Il Sassuolo supera lo spavento e tenta di prendere in mano il pallino del gioco, quando al 16' subisce un'altra ripartenza sull'asse Vlahovic-Biraghi. L'esterno calcia forte in diagonale, Consigli respinge centrale e sul pallone arriva Ribery, che calcia però schiacciando la sfera, bloccata agevolmente dal portiere emiliano. La risposta neroverde arriva dal piede di Traorè, che costringe Dragowski ad una parata in tuffo al 22'. Il gol dei toscani arriva alla mezz'ora, neanche a dirlo, in contropiede: Ribery parte sulla destra e serve centralmente al limite dell'area Bonaventura, il quale si coordina e di collo sinistro infila il pallone all'incrocio dei pali. Niente da fare per il portiere. L'ultimo lampo del primo tempo è di Castrovilli, che colpisce il palo dalla distanza al 43'.

Secondo tempo

L'ingresso in campo nell'intervallo di Berardi dona maggiori soluzioni offensive al Sassuolo e mette in difficoltà la retroguardia della Fiorentina, che fino ad ora aveva retto bene l'urto degli avversari. Proprio Berardi, imbeccato da una verticalizzazione illuminante di Obiang, viene steso in area di rigore da Dragowski. L'arbitro concedere il calcio di rigore, che lo stesso attaccante neroverde concretizza. Passano due minuti e Pezzella tira un calcione a Raspadori, regalando un altro calcio di rigore che Berardi segna. Gli emiliani ribaltano il match e si trovano ora in vantaggio per 2-1. La Fiorentina vuole reagire, ma subisce il terzo gol al 75'. Maxime Lopez controlla un pallone uscito fuori dall'area da corner, carica il destro e trova l'angolo basso alla destra del portiere.

Tabellino

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur (41' st Marlon), Chiriches, Ferrari, Rogerio (1' st Kyriakopoulos); Obiang, M. Lopez; Traore (1' st Defrel), Djuricic (1' st Berardi), Boga; Raspadori (31' st Locatelli). In panchina: Pegolo, Magnanelli, Peluso, Toljan, Haraslin, Oddei, Bourabia. Allenatore: De Zerbi. 

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti (33' st Malcuit), Bonaventura (26' st Callejon), Pulgar, Castrovilli (26' st Eysseric), Biraghi (38' st Kouame); Ribery, Vlahovic. In panchina: Terracciano, Rosati, Martinez Quarta, Olivera, Barreca, Montiel, Amrabat, Igor. Allenatore: Iachini. 

Arbitro: Aureliano di Bologna. 

Reti: 31' pt Bonaventura, 14' st Berardi (rig), 16' st Berardi (rig), 30' st Maxime Lopez. Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Traore, Castrovilli, Milenkovic, M. Lopez, Biraghi, Muldur, Eysseric, Pulgar. Angoli: 3-4. Recupero: 2' pt, 4' st.


Leggi anche: Sampdoria-Verona 3-1, i blucerchiati vincono in rimonta