Il Sassuolo esulta dopo un gol (Ansa)
Il Sassuolo esulta dopo un gol (Ansa)

Reggio Emilia, 20 settembre 2020 - Sassuolo e Cagliari si sfidano per il posticipo domenicale delle 18 valido per la prima giornata di Serie A. I neroverdi convincono nel primo tempo, producendo tanto gioco ma non riuscendo a sbloccare il match. I sardi reggono l'irruenza offensiva avversaria e, dopo tanti minuti di sofferenza, riescono a passare in vantaggio con un colpo di testa di Simeone al 78'. I padroni di casa pareggiano all'87' con una punizione meravigliosa di Bourabia dai venti metri. Le due squadre si dividono la posta in palio e aprono la stagione con un pareggio.

PRIMO TEMPO - De Zerbi privo di Boga affida l'attacco ad Haraslin, Berardi e Caputo. Il Cagliari arriva in Emilia con la coppia offensiva Simeone-Joao Pedro. Il Sassuolo inizia a mille all'ora. Locatelli calcia largo di poco dopo soli cinquanta secondi, poi ci provano Ferrari sugli sviluppi di un corner e Haraslin dal centro sinistra, comodo per il portiere. Berardi al 4' calcia dal limite ma non trova lo specchio. I neroverdi entrano da tutte le parti nella difesa dei sardi. All'11' Toljan arriva sul fondo e serve Caputo nel cuore dell'area; l'attaccante si gira e di destro calcia centrale. Gli ospiti continuano a faticare e non riescono a trovare le punte per far salire il baricentro della squadra. Gli emiliani si rendono ancora insidiosi alla mezz'ora con Haraslin, che però calcia alle stelle.

La prima conclusione in porta del Cagliari su azione arriva al 36', quando Joao Pedro colpisce troppo debolmente da fuori area. I rossoblù si rendono veramente pericolosi al 43', quando sugli sviluppi di un corner Simeone ha l'opportunità di colpire di testa da posizione vantaggiosa. La sua incornata è però alta di poco sopra la traversa. Sassuolo vicino al vantaggio al 45': Berardi crossa dalla destra, sul secondo palo arriva Haraslin che, dimenticato da Faragò, colpisce al volo verso la porta. Cragno va giù con reattività e sventa la minaccia. In chiusura di tempo Nandez si inserisce, viene servito da un lancio lungo e da posizione defilata cerca lo specchio di Consigli. Pallone fuori.

SECONDO TEMPO - Il Cagliari torna sul terreno di gioco più aggressivo. Nandez calcia dalla distanza, Consigli ci mette le mani in tuffo. Alza di nuovo il ritmo il Sassuolo. Obiang al 57' calcia dai venti metri, Cragno comodo a terra. Seconda frazione di gioco povera di occasioni da rete fino al quarto d'ora finale, con i sardi che lasciano il pallino del gioco nelle mani dei neroverdi. Berardi ci prova con il mancino a giro al 73' mirando l'incrocio dei pali opposto, ma manca lo specchio della porta. Il risultato si sblocca 78': Joao Pedro regala un cioccolatino sulla testa di Simeone, che in area non sbaglia e buca Consigli. Cagliari avanti 1-0. Poco dopo Caputo viene pescato davanti a Cragno da solo, il portiere rossoblù esce a valanga e chiude la porta in faccia all'attaccante degli emiliani. Il gol del pari arriva da un magnifico calcio di punizione. Bourabia si presenta dai venti metri e con il destro la mette all'incrocio, nulla da fare per l'estremo difensore. Il match si chiude sul risultato di 1-1.