Maurizio Sarri
Maurizio Sarri

Londra, 11 gennaio 2019 - Maurizio Sarri chiama, il Chelsea risponderà? Il tecnico dei Blues ha fatto capire alla vigilia del match con il Newcastle di star aspettando due rinforzi: uno a centrocampo, vista l'imminente partenza di Cesc Fabregas, direzione Monaco, e l'altro in attacco, per il quale il nome più chiacchierato delle ultime ore è quello di Gonzalo Higuain. "Come sapete non sono in controllo del calciomercato, ma secondo me abbiamo bisogno di due giocatori, poi però dipende dalla decisione del club", sentenzia l'ex Napoli, al quale viene chiesto lumi anche sul futuro di Alvaro Morata, sempre più in uscita.

"È ovvio che se vuole andare altrove, allora avremmo bisogno di un sostituto, ma al momento Alvaro è qui e deve solo pensare a giocare. Ci sono 300 giocatori coinvolti nel mercato e devono essere concentrati sulla prossima partita, altrimenti diventa impossibile giocare". Discorso diverso invece per Fabregas. "Deve andare via. Al momento non è nelle condizioni mentali tali da poter scendere in campo". Mentre chi non si muove da Londra sono Willian, del quale si è parlato di un possibile trasferimento al Barcellona, e Hudson-Odoi, che piace un po' a tutte le big d'Europa, specie al Bayern Monaco, che si è sbilanciato riguardo al proprio interesse. Una mossa che non è andata giù a Sarri. "Penso non si siano comportati da professionisti. Stanno parlando di un giocatore sotto contratto col Chelsea, ci hanno mancato di rispetto. Del giocatore sono contento, sta migliorando tanto e vorrei averlo con noi anche in futuro".