Thorsby in gol contro il Verona (Ansa)
Thorsby in gol contro il Verona (Ansa)

Genova, 17 aprile 2021 - Sampdoria e Verona si sfidano in uno scontro diretto di centro classifica allo stadio Marassi. Il match, valido per la 31esima giornata di Serie A, viene sbloccato da Lazovic al 13', che su punizione dai venti metri infila il pallone sotto l'incrocio dei pali. Per gli scaligeri è solo un fuoco di paglia: nella ripresa i blucerchiati tornano in campo con un altro spirito e ribaltano le sorti della partita. Al pareggio di Jankto al 46' segue la rete su rigore di Gabbiadini al 73' e la rete del k.o di Thorsby al minuto 82. La Samp accorcia le distanze dall'Hellas in classifica, portandosi a 39 punti contro i 41 dei veneti.

Sampdoria-Verona 3-1, rivivi la diretta

Serie A: risultati e classifica

Primo tempo

Ranieri schiera il suo solito 4-4-1-1 con Verre alle spalle di La Gumina. Juric si affida al 3-4-2-1 con Zaccagni e Salcedo a supporto di Lasagna. Il risultato lo sblocca Lazovic, che da calcio di punizione infila il pallone sotto l'incrocio dei pali per l'1-0 del Verona al minuto 13. La Sampdoria fatica a reagire e anzi subisce le iniziative degli avversari, che vanno con decisione a caccia del raddoppio. Salcedo al 24' sfoggia non certo la specialità della casa, ossia un colpo di testa su assist di Dimarco che si spegne comunque a lato di poco. La prima frazione di gioco si chiude con gli scaligeri in vantaggio e poche opportunità da gol da ambuedue le parti.

Secondo tempo

 

Ranieri rivoluziona la formazione negli spogliatoi e i suoi ragazzi recepiscono il messaggio. Al 46' Jankto sfrutta un rimpallo favorevole che gli permette di calciare dall'interno dell'area e infila il pallone sotto la traversa. Niente da fare per Silvestri, che recupera dal sacco la palla che vale l'1-1 per i blucerchiati. Il calciatore ceco ha la chance di completare la rimonta al 50', quando Keita lo serve a tu per tu contro l'estremo difensore scaligero; Jankto si fa però ipnotizzare dal portiere avversario, che riesce a sventare il pericolo in uscita bassa. L'Hellas cerca di scrollarsi di dosso la paura. Bessa incorna al 59' su un cross da calcio da fermo, ma non inquadra la porta. Tameze travolge Keita ingenuamente in area di rigore, regalando un rigore alla Samp. Gabbiadini spiazza il portiere dagli undici metri e firma il 2-1. Silvestri commette un grave errore al minuto 82: il portiere sbaglia un'uscita alta e viene anticipato da Thorsby, che di testa realizza il 3-1. Nel finale Dawidowicz colpisce il palo di testa e Audero respinge il suo successivo di tap-in.

Tabellino

Sampdoria (4-4-1-1): Audero, Bereszynski, Colley O., Yoshida, Augello, Damsgaard (1' st Candreva), Thorsby, Silva, Jankto (41' st Tonelli), Verre (1' st Balde), La Gumina(1' st Gabbiadini) (30 Ravaglia, 34 Letica,11 Ramirez, 16 Askildsen, 19 Regini, 25 Ferrari, 26 Leris, 27 Quagliarella). All.: Ranieri. 

Verona (3-4-2-1): Silvestri, Dawidowicz, Gunter (32' Lovato), Di Marco, Faraoni, Barak (32' st Favilli), Sturaro (13' st Tameze), Lazovic, Lasagna, Zaccagni (13' st Bessa), Salcedo (36' st Colley E.) (22 Berardi, 25 Pandur, 13 Udogie, 14 Ilic, 15 Cetin, 17 Ceccherini, 19 Ruegg.). All.: Juric.

Arbitro: Dionisi dell'Aquila. 

Reti: nel pt. 13' Lazovic, el s.t. 1' Jankto, 28' st Gabbiadini (rig.), 37' Thorsby. Angoli: 7 a 5 per il Verona. Recupero: 1' e 3'. Ammoniti: Verre, Faraoni, Tameze, Dawidowicz, Balde, Yoshida per gioco falloso.

Leggi anche: F1 GP Imola 2021, Hamilton in pole. La griglia di partenza