Udinese-Napoli, l'esultanza degli azzurri (Ansa)
Udinese-Napoli, l'esultanza degli azzurri (Ansa)

Napoli, 22 settembre 2021 - Continuare a macinare successi per mantenere quella vetta solitaria della classifica centrata dopo una lunghissima attesa: per farlo il Napoli dovrà battere a domicilio la Sampdoria nella gara in programma giovedì 23 settembre alle 18:30.

Le probabili formazioni

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Askildsen, A. Silva, Damsgaard; Caputo, Quagliarella. All.: D'Aversa

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, M. Rui; F. Ruiz, Zambo Anguissa; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All.: Spalletti

Orario e dove vederla in tv

Sampdoria-Napoli (fischio d'inizio alle 18:30) sarà trasmessa in esclusiva da DAZN, la cui app è disponibile anche sui dispositivi TIMvision Box, Amazon Fire TV Stick, Google Chromecast, PlayStation 4/5 e Xbox (One, One S, One X, Series X e Series S).

Qui Napoli

Squadra che vince non si cambia o quasi, visto che gli impegni ravvicinati inducono comunque a qualche riflessione sulla freschezza della rosa. I ballottaggi nella testa di Luciano Spalletti in realtà sono soltanto due: uno, il solito, a sinistra, con Mario Rui in vantaggio su Juan Jesus e l'altro sulla trequarti, con Ounas che insidia seriamente Zielinski nonostante finora l'algerino il suo meglio lo abbia dato a partita in corso. Possibile quindi la conferma del polacco, insieme a Politano e Insigne, alle spalle di Osimhen, uno che al capitano deve restituire il favore dopo il gol 'scippato' per questione di centimetri contro l'Udinese: chissà che lo scambio di regali non avvenga sull'insidioso campo della Sampdoria, dove anche l'Inter ha frenato. Per evitare beffe Spalletti, oltre alla qualità, si affiderà alla quantità di Zambo Anguissa sulla mediana, con Fabian Ruiz al suo fianco a protezione di Di Lorenzo a destra, Mario Rui a sinistra e la coppia Manolas-Koulibaly davanti a Ospina.

Qui Sampdoria

 

 

 Dopo qualche giornata di attesa, a Empoli si è sbloccato Caputo, che sogna di dar seguito al momento positivo anche grazie al supporto di Quagliarella, uno che al 'suo' Napoli ha spesso fatto male. Se l'attacco sarà nel segno dell'esperienza, per il centrocampo D'Aversa ha intenzione di alternare questo ingrediente alla gioventù, con Candreva e Damsgaard sugli esterni e Adrien Silva e Askildsen al centro: dalla panchina scalpita Ekdal, che potrebbe sovvertire le gerarchie in extremis. In difesa, a protezione di Audero, toccherà invece alla linea composta da Bereszynski, Yoshida, Colley e Augello.

Leggi anche - Inter, cooperativa del gol vincente