Roberto Gagliardini a Marassi (Ansa)
Roberto Gagliardini a Marassi (Ansa)

Genova, 6 gennaio 2021 - L'Inter arriva a Genova a caccia dei tre punti contro la Sampdoria, nel turno infrasettimanale della 16esima giornata di Serie A. Sanchez fallisce un calcio di rigore, neutralizzato all'11' da Audero. I blucerchiati passano in vantaggio al 23' con un gol di Candreva proprio su penalty, e poi raddoppiano al 37' con Keita al termine di una super azione di Damsgaard. I nerazzurri reagiscono furiosamente, creano tantissime opportunità e segnano con De Vrij al minuto 65, ma non è sufficiente per evitare il k.o. I meneghini sono ora a -1 dal Milan in testa, in attesa del big match di stasera dei rossoneri contro la Juventus. La Samp sale a quota 20 punti.

Sampdoria-Inter 2-1, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

Primo tempo 

Ranieri schiera il 4-4-2 con un attacco veloce e tecnico composto da Damsgaard e Keita Baldé. Conte risponde con il suo 3-5-2; Gagliardini gioca al posto di Vidal in mezzo al campo, davanti Lautaro Martinez fa coppia con Sanchez, il quale sostituisce un acciaccato Lukaku. Il primo tiro in porta è di Ashley Young, che stringe al centro del campo e con il destro costringe Audero ad una parata in tuffo. Sul successivo calcio d'angolo Thorsby commette un'ingenuità e tocca il pallone con il braccio molto largo. L'arbitro Valeri viene richiamato al VAR e assegna il rigore al minuto 11. Sanchez si presenta sul dischetto e viene ipnotizzato da Audero che respinge; sul tap-in Young va a botta sicura e colpisce in pieno la traversa, graziando la Sampdoria. Dall'altra parte Lautaro commette fallo di mano appena fuori dall'area. Prima il direttore di gara assegna un calcio di rigore, ma il VAR corregge la sua decisione. Al 22' c'è un altro episodio da rigore. Barella colpisce di mano sugli sviluppi di un corner, Valeri al VAR conferma il penalty. Candreva spiazza Handanovic e firma il gol dell'1-0. I padroni di casa raddoppiano al 37'. Damsgaard parte palla al piede da metà campo, scarta mezza difesa interista e una volta sul fondo la mette in mezzo rasoterra. Keita è il più lesto ad arrivare sulla sfera e batte Handanovic. L'Inter reagisce sul finale di primo tempo, Sanchez ci prova da fuori area ma Audero gli dice ancora di no. Durante il recupero Hakimi brucia la fascia destra di Marassi con le sue galoppate e in una di queste pesca Lautaro con un bel traversone, ma l'argentino di testa non trova la porta per pochi centimetri.

Secondo tempo

L'Inter torna in campo decisa a recuperare il risultato. Hakimi continua a macinare chilometri sulla destra e a mettere in seria difficoltà la retroguardia di casa con i suoi cross forti e tesi. Proprio da uno di questi nasce una chance clamorosa per Sanchez, che colpisce però malissimo di testa. Gli uomini di Conte si scoprono troppo e aprono il fianco ad un contropiede fulminante dei blucerchiati al 54'. Chiude l'azione Jankto, che non riesce a segnare solo per l'opposizione di Handanovic. Pochi secondi dopo Lautaro fallisce un'altra chance per segnare, l'ennesima del pomeriggio per i nerazzurri. Gli ospiti riaprono la gara al 65': De Vrij stacca di testa su calcio, batte Audero e realizza il 2-1. Conte getta nella mischia Lukaku, che al 71' costringe il portiere della Samp a fare un miracolo su un suo colpo di testa. Gli ospiti proseguono il loro assedio fino all'ultimo istante, senza però riuscire a fare male.

Tabellino

Sampdoria (4-4-2): Audero; Yoshida, Tonelli (23' st Bereszynski), Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Adrien Silva (29' st Askildsen), Jankto (29' st Leris); Damsgaard, Keita (47' st La Gumina). In panchina: Ravaglia, Letica, Avogadri, Rocha, Regini, Verre, Ramirez, Quagliarella. Allenatore: Ranieri. 

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar (35' st D'Ambrosio), De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella (35' st Vidal), Brozovic, Gagliardini (18' st Lukaku), Young (1' st Perisic); Lautaro Martinez, Sanchez (25' st Eriksen). In panchina: Padelli, Radu, Kolarov, Ranocchia, Darmian, Sensi. Allenatore: Conte. 

Arbitro: Valeri di Roma2. 

Reti: 23' pt Candreva (rig), 38' pt Keita, 20' st De Vrij. Note: pomeriggio piovoso, terreno di gioco non in buone condizioni. Al 12' pt Audero para un calcio di rigore a Sanchez. Ammoniti: Lautaro Martinez, Barella, De Vrij, Thorsby, Keita, Askildsen, Hakimi. Angoli: 4-10. Recupero: 3'; 5'. 
 

Leggi anche: Milan-Juventus si gioca: i bianconeri sono partiti