Sampdoria-Atalanta, Ruslan Malinovskyj, autore del gol dello 0-1 (Ansa)
Sampdoria-Atalanta, Ruslan Malinovskyj, autore del gol dello 0-1 (Ansa)

Genova, 28 febbraio 2021 - Sampdoria e Atalanta si affrontano nel lunch match della 24esima giornata di Serie A. I blucerchiati giocano una buona gara e vanno vicini al gol in diverse occasioni, ma alla fine ad avere la meglio è la qualità e concretezza dei bergamaschi. Malinovskyi sblocca il risultato con una gran botta all'incrocio al 41', mentre Gosens raddoppia al 70'. La Dea aggancia al terzo posto in classifica la Juventus, Ranieri e i suoi restano decimi con 30 punti.

Primo tempo

Ranieri schiera il suo classico 4-4-1-1 con Verre alle spalle di La Gumina. Gasperini - costretto a rinunciare a Zapata per infortunio - sceglie il 3-4-2-1 con Pasalic e Malinovskyi a supporto dell'unica punta Muriel. Proprio il colombiano cerca il primo guizzo del match da fuori area nei primissimi minuti, ma Audero blocca in due tempi. Palomino commette un errore grossolano sul pressing della Sampdoria; prova ad approfittarne Jankto, il cui destro viene deviato in angolo da Sportiello. L'Atalanta continua a soffrire a a schiacciarsi indietro. Al 19' Palomino è provvidenziale sugli sviluppi di un corner, salvando sulla linea di porta una conclusione a botta sicura di Jankto. La Dea supera il periodo di smarrimento dei primi venti minuti e inizia ad attaccare. Al 41' Muriel combina con Malinovskyi, che viene lanciato in porta dal colombiano. L'ucraino apre il sinistro e infila il pallone sotto l'incrocio della porta di Audero, firmando l'1-0.

Secondo tempo

La Sampdoria torna in campo arrembante. Al 47' Damsgaard ha una grandissima chance su punizione da appena fuori area, ma la sua conclusione si spegne di pochissimi centimetri a lato. Poco dopo Maehle realizza il 2-0, che viene però annullato dal VAR per posizione di fuorigioco. La partita è aperta e ricca di capovolgimenti di fronte. Ilicic, appena entrato in campo, ha una buona chance al 65' all'altezza del dischetto del rigore, ma non è bravo a centrare lo specchio della porta. I bergamaschi segnano il 2-0 al minuto 70 con il loro marchio di fabbrica: il cross da quinto a quinto. Dalla destra Maehle mette un ottimo pallone sul secondo palo, dove arriva puntuale Gosens che in scivolata infila il portiere sotto la traversa. Audero nega a Pessina il 3-0 all'85' con un super intervento, ma la sostanza non cambia: l'Atalanta vince 2-0 e si porta a casa i tre punti.

Leggi anche: Bologna-Lazio 2-0, ko a sorpresa per i biancocelesti