Il gol di Milik (Ansa)
Il gol di Milik (Ansa)

Salisburgo, 14 marzo 2019 - E' con una sconfitta indolore che il Napoli stacca il pass per i quarti di Europa League: le speranze del Salisburgo, avvalorate dalle reti di Dabbur, Gulbrandsen e Leitgeb che avevano risposto al gol iniziale di Milik, si infrangono sulla resistenza molto timida degli azzurri che, passato lo spavento, per sognare in grande saranno chiamati a ben altre prestazioni.

BOTTA E RISPOSTA TRA BOMBER - Cambio all'ultimo per Carlo Ancelotti, costretto a buttare nella mischia Mertens in luogo di Insigne, fermatosi nel riscaldamento: dietro, confermata l'inedita coppia Chiriches-Luperto. Il Napoli, come da previsioni, ha un atteggiamento attendista che però non gli impedisce di costruirsi la prima palla gol: Fabian Ruiz crossa a centro area per Milik, che la colpisce di testa senza forza e convinzione. Il polacco si riscatterà poco dopo, al 14', quando un flipper tra Onguéné, Ulmer e Walke sul tracciante basso di Mario Rui gli consente di realizzare la sua 17esima rete stagionale con una semirovesciata. Nella sfida tra bomber, a Milik risponde Dabbur al 25', quando Szoboszlai scippa la sfera ad Allan e serve l'israeliano, che fa sedere Chiriches e trafigge Meret. Gli azzurri non si scompongono e cercano subito la rete del sorpasso: a fermare le velleità del gran mancino dalla trequarti di Fabian Ruiz è prima la mano di Walke e poi il palo alla sua sinistra. Sull'altro fronte, non hanno fortuna neanche Onguéné in proiezione offensiva da corner e Minamino dopo un dai e vai con Wolf concluso con un tiro controllato fuori da Meret.

BRIVIDI AZZURRI - I ritmi del match calano nella ripresa, almeno fino al 57', quando il tiro-cross di Mertens mette in crisi Walke, che prima perde la palla e poi la recupera proprio sulla linea. La partita si infiammerà per davvero però al 65', quando il Salisburgo passa in vantaggio con la scivolata vincente del neo entrato Gulbrandsen, bravo a sfruttare il tracciante teso di Ulmer. Il Napoli prova a rispondere con Mertens, ma la botta al volo del belga termina altissima. Sull'altro fronte è decisamente più preciso Minamino, che impegna Meret con una conclusione centrale ma potente: dal corner seguente nasce il colpo di testa di Dabbur che finisce sulla parte alta della porta. A ridosso del 90' l'israeliano colpisce un palo clamoroso, addolcito dalla rete finale di Leitgeb che non serve al Salisburgo per qualificarsi: a passare è un Napoli che alla Red Bull Arena ha sofferto decisamente più del previsto.

Salisburgo-Napoli, rivivi la diretta testuale dalle 18.55

Queste le formazioni ufficiali

Salisburgo (4-3-1-2): Walke; Lainer, Ramalho, Onguene, Ulmer; Mwepu, Samassekou, Szobozslai; Wolf; Dabbur, Minamino. Allenatore: Rose.

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj, Chiriches, Luperto, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik. Allenatore: Ancelotti.

Arbitro: Carlos del Cerro Grande (Spagna)

Sorteggio Champions e Europa League, quando e dove vederlo in diretta tv