19 feb 2022

Salernitana-Milan 2-2, Rebic salva i rossoneri

Frenata per la capolista, ma il croato evita il peggio dopo la rimonta di Bonazzoli e Djuric

giusy anna maria d'alessio
Sport
Milan�s Ante Rebic jubilates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match US Salernitana vs AC Milan at the Arechi stadium in Salerno, Italy, 19 February 2022.
ANSA/MASSIMO PICA
Ante Rebic segna il 2-2 a Salerno (Ansa)

Salerno, 19 febbraio 2022 - Sulle montagne russe dell'Arechi salgono tutti. Il Milan, che vede il suo vantaggio firmato dopo pochi minuti da Messias rimontato dalle reti di Bonazzoli (con la grande complicità di un Maignan in giornata no) e Djuric. E ci sale la stessa Salernitana, che dopo essere stata sotto aveva cullato il sogno di aprire l'era Nicola con uno scalpo di lusso che avrebbe dato un grande slancio alla disperata rincorsa salvezza: invece Rebic al 77' spegne l'entusiasmo dei tifosi di casa e salva parzialmente i rossoneri, che comunque in questo turno rischiano di pagare dazio nei confronti di Inter e Napoli.

 

Primo tempo

 

La Salernitana parte forte e manda presto al tiro Kastanos e Bonazzoli: il Milan si salva in qualche modo e, sul ribaltamento, passa al primo affondo con Messias, che riceve da Theo Hernandez, penetra in area e col mancino buca Sepe. Quest'ultimo al 17' riesce invece a contenere il tentativo di Bennacer direttamente da calcio piazzato. Al 21' i granata tornano a farsi vedere in attacco con Ribery, che apparecchia per il tiro di Coulibaly: ancora una volta la difesa rossonera si fa trovare pronta. Al 29' è invece buono l'assalto condotto in contropiede da Mazzocchi, sul cui cross Maignan sbaglia completamente l'uscita su Djuric: sulla sfera si avventa Bonazzoli, che in rovesciata firma l'1-1. Il Milan non ci sta e prova a riportarsi in vantaggio con Messias e Calabria: in entrambi i casi il muro eretto dalla banda Nicola tiene. Al 43' è clamorosa la chance sprecata da Leao che, tutto solo a tu per tu con Sepe, perde l'attimo buono per calciare.

 

Secondo tempo

 

Il portoghese prova a riscattarsi all'alba della ripresa con una rovesciata che però non ha l'esito di quella di Bonazzoli. Al 54' dà finalmente segnali di vita Giroud: il colpo di testa del francese sugli sviluppi di una punizione è comunque fuori bersaglio. La Salernitana soffre ma appena può va in proiezione offensiva con vigore: succede anche al 59', quando Ribery salta Tomori e con un cross rasoterra cerca ma non trova Djuric per questione di centimetri. Al 66' continua la serataccia di Maignan, che sbaglia il dribbling e si fa scippare la sfera da Bonazzoli, che tenta una pregevole rabona: solo un miracolo di testa di Romagnoli evita il peggio ai rossoneri. Peggio che si materializza al 72', quando Djuric firma il sorpasso con un tuffo vincente su traversone di Mazzocchi. La gioia dell'Arechi dura poco, perché al 77' il neo entrato Rebic (fuori un sempre deludente Brahim Diaz) firma il 2-2 con un gran destro dopo aver raccolto il lancio di Romagnoli. All'84' Fazio si rende pericoloso da calcio d'angolo: è di fatto l'ultimo sussulto di una partita che si chiude con un pareggio che, in ottica dei rispettivi obiettivi, rischia di non accontentare nessuna delle due squadre in campo.

Roma-Verona 2-2: Volpato e Bove firmato la rimonta giallorossa
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?