Saelemaekers (ANSA)
Saelemaekers (ANSA)

Milano, 4 febbraio 2020 – In casa Milan oggi è stato il giorno di Alexis Saelemaekers, esterno destro arrivato in prestito con diritto di riscatto dall’Anderlecht nell’ultimo giorno della sessione di mercato invernale, che dopo il suo esordio in rossonero contro il Verona, è stato presentato alla stampa e ha raccontato le sue prime sensazioni in rossonero: “Esordire con la maglia del Milan per me è stato un sogno che è diventato realtà, un momento molto importante per la mia carriera. Partire con una gara a San Siro poi mi ha reso ancor più contento. Ricevere la chiamata del Milan è stato per me motivo d’orgoglio. Sono stato accolto in maniera fantastica dai miei nuovi compagni e questo mi ha addirittura un po’ sorpreso e reso molto felice. Mi sento pronto per indossare questa maglia e sono concentrato per dare il massimo e conquistarmi una maglia da titolare”. Domenica intanto ci sarà un altro battesimo di fuoco per l’ex Anderlecht, il derby contro l’Inter dell’amico e connazionale Romelu Lukaku: “Romelu mi ha mandato un messaggio per congratularsi quando sono arrivato al Milan e si è detto disponibile a darmi qualsiasi tipo di consiglio se ne avrò bisogno. Domenica contro di lui sarà un po’ una sfida nella sfida anche se va detto che un derby è sempre una partita speciale e sarà un onore poterla giocare”.

Al Milan invece troverà Lucas Biglia che come lui vanta un passato all’Anderlecht e che era uno dei suoi modelli da bambino: “Da piccolo mi ricordo Biglia ai tempi dell'Anderlecht, lo guardavo giocare e lo ammiravo soprattutto per la sua disciplina in campo. Nello spogliatoio si sente la personalità e la grandezza di questo Club: ci sono giocatori molto determinati e fortemente vogliosi di vincere". Restando legato al tema Anderlecht, il giocatore ha poi voluto ringraziare il suo ormai ex club: “Lì c’è molta attenzione nei confronti dei più giovani. Mi hanno preparato molto bene dal punto di vista tecnico e psicologico. Per questo sono molto grato all’Anderlecht. Sono sempre stati molto onesti e chiari nei miei confronti durante il mio percorso di crescita. Ora si è presentata questa straordinaria opportunità e l’ho colta al volo perché era davvero molto interessante. Qui si gioca un calcio più tecnico ma riuscirò ad adeguarmi in fretta”. Saelemaekers infine ha parlato delle sue forti motivazioni e delle sue caratteristiche tecniche che lo rendono molto duttile: “Voglio dare il massimo per questa maglia e diventare un elemento importante per la squadra. Mi trovo già molto bene con i miei compagni e in particolare con quelli che parlano francese ma presto imparerò anche l’italiano. Per quanto riguarda il mio ruolo, domenica ho giocato da terzino, una posizione che esalta le mie caratteristiche ma posso giocare anche in posizione più avanzata. IL mio punto di forza sono i cross. All’Anderlecht spesso i miei traversoni si sono trasformati in assist”.