Ronaldo lancia la sfida degli addominali
Ronaldo lancia la sfida degli addominali

Madeira (Portogallo), 5 aprile 2020 - Chi pensava che Cristiano Ronaldo fosse destinato a perdere la sua forma smagliante adesso che lo sport mondiale è immobilizzato dall'allarme Coronavirus, si sbagliava di grosso. Il fenomeno della Juventus continua a seguire il programma personalizzato pensato dal suo preparatore atletico di fiducia, fatto di esercizi volti a migliorare forza e resistenza, ma non solo. Anche tanto lavoro cardio per il portoghese, che a casa non ha certo problemi di spazi e attrezzature. D'altronde, nessun giocatore può permettersi di non allenarsi in questo periodo di clausura, specie chi, come CR7, fa della competizione quasi una ragione di vita. 

E così il cinque volte Pallone d'Oro ha deciso, in collaborazione con Nike, di lanciare una challenge rivolta a tutti gli sportivi (professionisti e non) del mondo attraverso il proprio profilo Instagram. Si chiama "Living Room Cup" e vince chi, in 45 secondi, totalizza il numero più alto di ripetizioni di addominali. Ronaldo ha fermato il tassametro addirittura a quota 142, dimostrando di stare alla grande. Fra i tanti che hanno raccolto il guanto di sfida anche il compagno di squadra Blaise Matuidi (uno dei tre calciatori della Juventus ad aver contratto il Coronavirus), ma pure Marco Belinelli, giocatore Nba, e Filippo Tortu, velocista. 

L'iniziativa ha insomma avuto immediatamente un gran successo e questo di certo non stupisce, visto che di mezzo c'è una star del calibro di Ronaldo, che su Instagram può vantare qualcosa come 210 milioni di followers. Come lui nessun altro. Di questo ha beneficiato e tuttora beneficia inevitabilmente la Vecchia Signora che, dopo l'arrivo a Torino di CR7, ha letteralmente spiccato il volo sui social, scalando sempre più posizioni rispetto agli altri club (e brand) d'Europa.