Zaniolo contro la Juventus, nell'ultima partita giocata prima dell'infortunio
Zaniolo contro la Juventus, nell'ultima partita giocata prima dell'infortunio

Roma, 5 giugno 2020- La pausa forzata ha giocato a favore di Nicolò Zaniolo. Lo scorso gennaio al giocatore della Roma era stata diagnosticata la rottura del legamento crociato, un infortunio che lo avrebbe costretto a saltare tutta la stagione e a dove rinunciare all'Europeo, una competizione tanto sognata e nella quale avrebbe potuto giocare un ruolo da protagonista.

Ma i due mesi di lockdown gli sono serviti per rimettersi in forma, giusto in tempo per affrontare l'ultima parte del campionato, seppure non da titolare. L'infortunio ormai è soltanto un incubo lontano, dato che da quando sono stati consentiti gli allenamenti a Tirogria Zaniolo ha lavorato senza sosta, svolgendo allenamenti specifici con il preparatore atletico giallorosso. Ma la buona notizia è che presto potrà raggiungere i compagni per allenarsi sotto le direttive di Fonseca: già dalla prossima settimana il giocatore verrà riaggregato al gruppo per svolgere le normali attività quotidiane, sintomo che la ripresa completa non è lontana.

Inoltre Zaniolo potrà partecipare anche alle partitelle che si svolgono abitualmente al centro di allenamento, così da ritrovare la giusta condizione per affrontare qualche scampolo di gara appena riprenderà la Serie A. Sono segnali incoraggianti per il classe '99 che punta a ritrovare la sua forma ideale entro la fine della stagione, così da aiutare la sua Roma nella cavalcata verso la Champions League.