Fonseca e Gianluca Mancini (Ansa)
Fonseca e Gianluca Mancini (Ansa)

Roma, 31 gennaio 2021- Il girone di andata è stato messo alle spalle e la Roma può ricominciare con il passo giusto fra le mura dell'Olimpico: contro il Verona, che all'andata aveva vinto per 3-0 a tavolino, i ragazzi di Paulo Fonseca ritornano grandi e trovano una vittoria importantissima soprattutto dal punto di vista del morale.

Roma-Hellas Verona 3-1, rivivi la diretta

Calendario e risultati - Classifica

Primo tempo

La Roma parte subito benissimo e si affida alla velocità dei suoi esterni che tanto di far partire la manovra offensiva in contropiede. L'occasione più importante arriva al 18' sui piedi di Borja Mayoral che raccoglie un filtrante di Veretout e calcia sul primo palo, ma trova la deviazione di un difensore avversario. Il gol però è vicino e arriva al 20' grazie a Mancini che di testa manda in rete un pallone calciato da Pellegrini direttamente da calcio d'angolo. Due minuti più tardi i giallorossi trovano anche il raddoppio con Mkhitaryan, bravo a infilare la palla alle spalle di Silvestri appena uscito dai pali. Prima della mezz'ora arriva anche il 3-0 per la Roma: questa volta Pellegrini tenta il tiro dalla grande distanza, il portiere avversario respinge il pallone ma Borja Mayoral si fa trovare pronto per il tap-in decisivo. I giallorossi travolgono letteralmente il Verona e arrivano anche vicini al poker con Mkhitaryan, uno dei migliori in campo questa sera.

Secondo tempo

Sotto di tre gol la squadra di Juric deve ricominciare da zero nella ripresa, provando almeno a uscire dalla propria metà campo. Spinazzola prova ancora una volta a sorprendere Silvestri, ma a segnare quasi a sorpresa è proprio il Verona con un colpo di testa di Colley, bravo a prendere il tempo a Mancini. I gialloblù trovano finalmente fiducia, ma è davvero difficile tenere testa a questa Roma straripante, sempre vicina al 4-0. La grande occasione per gli ospiti arriva al 77' con il nuovo acquisto Lasagna che prova a mettere in difficoltà Pau Lopez, ma il suo tiro imperfetto viene intercettato da Ibanez. Nulla da fare per il Verona, travolto dai giallorossi che portano a casa i tre punti e una prestazione più che buona.

Tabellino

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Smalling (12' pt Kumbulla), Ibanez; Karsdorp (41' st Bruno Peres), Villar (25' st Cristante), Veretout (41' st Diawara), Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Borja Mayoral (41' st Carles Perez). In panchina: Mirante, Fuzato, Santon, Pastore, Calafiori. Allenatore: Fonseca. 

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter, Ceccherini (35' st Udogie); Faraoni (12' st Dimarco), Tameze, Ilic (12' st Bessa), Lazovic; Barak, Zaccagni (12' st Colley); Kalinic (1' st Lasagna). In panchina: Berardi, Pandur, Lovato, Cetin, Terracciano, Amione. Allenatore: Juric. 

Arbitro: Piccinini di Forlì. 

Reti: 20' pt Mancini, 22' pt Mkhitaryan, 29' pt Borja Mayoral; 17' st Colley. Note: serata serena, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Pellegrini, Faraoni, Kumbulla. Angoli: 6-4 per la Roma. Recupero: 3'; 3'. 
 

Leggi anche - Napoli, Elmas e Politano stendono il Parma