Jordan Veretout con la maglia della Roma
Jordan Veretout con la maglia della Roma

28 febbraio 2020- L'Europa League non è l'unico pensiero della Roma: il sorteggio ha fatto precipitare sul cammino europeo dei giallorossi l'ostacolo Siviglia, la squadra dell'ex direttore sportivo Monchi che ha infranto tutti i record di questa competizione con 5 trionfi totali tra il 2006 e il 2016 dei quali gli ultimi tre consecutivi. L'andata è in programma il 12 marzo al Sánchez Pizjuán ma nel frattempo la dirigenza capitolina ha deciso di concentrare tutte le energie sul mercato, ufficializzando il riscatto di due giocatori importanti.

Si tratta di Gianluca Mancini e Jordan Veretout, diventati a tutti gli effetti giallorossi dopo aver raggiunto le condizioni necessarie per permettere al club di esercitare il diritto di riscatto previsto negli accordi stipulati in estate con Atalanta e Siviglia. A renderlo noto è la stessa Roma con una nota diramata tramite i canali social ufficiali, in cui si dice che "le condizioni contrattuali per la trasformazione dell’acquisto temporaneo in definitivo dei calciatori Veretout e Mancini si sono verificate".

Un'ottima notizia per Paulo Fosneca che anche per la prossima stagione potrà contare su due profili fondamentali, dopo aver ottenuto l'obbligo di riscatto anche per Carles Perez, uno dei tre nuovi arrivati nella sessione invernale che ha già avuto un ottimo impatto in questa sua nuova avventura italiana. Si delinea così la Roma del futuro, quella con la quale l'allenatore portoghese potrà lavorare per il secondo anno consecutivo affinando tutti gli aspetti che in questa stagione sono risultati problematici.