Veretout esulta per la doppietta all'Udinese (Ansa)
Veretout esulta per la doppietta all'Udinese (Ansa)

Roma, 14 febbraio 2021- Serviva un grande segnale dopo la sconfitta contro la Juventus ed è arrivato puntuale all'Olimpico: la Roma batte l'Udinese per 3-0 e scavalca la squadra di Pirlo in classifica, agganciando il terzo posto a -6 dalla vetta ancora occupata dal Milan.

Roma-Udinese 3-0, rivivi la diretta

Serie A: risultati e classifica

Primo tempo

I giallorossi non perdono tempo e al quinto minuto passano subito in vantaggio con la rete di Veretout, bravo a raccogliere una palla di Mancini e a buttarla in rete di testa. La Roma è in fiducia e continua a pressare l'Udinese senza sosta, trovando però l'opposizione di Musso che in più di un occasione mantiene a galla la sua squadra. Ma i ragazzi di Fonseca si riversano in avanti e al 25' trovano un prezioso calcio di rigore, con il portiere bianconero che commette fallo Mkhitaryan. Dal dischetto si presenta il solito Veretout che non sbaglia e segna la sua personalissima doppietta. Qualche minuto più tardi Pellegrini firma anche il tris, ma l'arbitro annulla la rete dopo aver consultato il Var a causa di un fallo su Larsen.

Secondo tempo

Dopo aver regalato praticamente un tempo alla Roma, l'Udinese prova a uscire dal suo guscio e al 50' arriva a un passo dal 2-1 con Deulofeu, prontamente fermato da Pau Lopez. I giallorossi provano a mettere in ghiaccio alla partita affidandosi alla velocità degli esterni, ma sono ancora i bianconeri a trovare l'occasione migliore sempre con Deulofeu: lo spagnolo ruba un pallone pericolosissimo a Cristante, vola verso la porta ma viene bloccato da un intervento provvidenziale di Pau Lopez, uno dei migliori in campo nella ripresa. Il numero 9 dell'Udinese è scatenato, ma sono troppe le chance sprecate davanti alla porta. In pieno recupero, quasi a sorpresa, arriva il definitivo 3-0 della Roma con il ritrovato Pedro che festeggia la prima presenza dopo l'infortunio mandando la palla sotto all'incrocio.

Leggi anche - Spezia-Milan, Maggiore e Bastoni fanno volare i liguri