Borja Mayoral, autore di una doppietta contro lo Spezia (Ansa)
Borja Mayoral, autore di una doppietta contro lo Spezia (Ansa)

Roma, 23 gennaio 2021- Non è riuscita la seconda impresa nel giro di pochi giorni allo Spezia contro la Roma: questa volta i liguri si sono arresi dopo uno spettacolare 4-3 in cui sono riusciti a restare in partita fino alla fine. Festeggiano i giallorossi con una prova di carattere e una vittoria che sicuramente aiuterà l'ambiente, fortemente in subbuglio dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia.

Primo tempo

Fin dai primi minuti della partita il copione sembrava lo stesso di quello visto nella gara di coppa: la Roma riesce ad andare in vantaggio grazie a Borja Mayoral che, lasciato solo davanti al portiere, non spreca il pallone dell'1-0. Ma lo Spezia è più vivo che mai e al 24' trova il pareggio con Piccoli che approfitta di errore di Pau Lopez in uscita per punire gli avversari facendoli ripiombare nell'incubo. La squadra di Italiano però questa volta non parte all'arrembaggio ma si limita a contenere i giallorossi che più di una volta sfiorano il nuovo vantaggio.

Secondo tempo

Ma è proprio nella ripresa che accade di tutto: in appena tre minuti la Roma mette in cassaforte la partita prima con la doppietta personale di Borja Mayoral e poi con il gol a porta vuota di Karsdorp che in volata raccoglie e finalizza una ripartenza portata avanti dalla grande corsa di Spinazzola. I giallorossi sembrano essere in fiducia anche senza i titolarissimi, ma lo Spezia non molla la presa e al 59' trova ancora il gol con Farias, approfittando anche di una distrazione difensiva di Smalling. Il 3-2 spaventa la squadra di Fonseca che prova a mettere al sicuro il risultato prima con Pellegrini e poi con Veretout, ma incredibilmente i liguri trovano l'inaspettato pareggio al 90' con Verde che ruba un pallone in area di rigore lasciato incustodito dalla difesa avversaria, non perfetta in questa partita. In pieno recupero però la Roma trova la forza di reagire e di portare a casa una vittoria importantissima grazie a un tiro potente e rabbioso di Pellegrini che evita alla sua squadra la fine più amara di tutte.

Leggi anche - Milan-Atalanta, le probabili formazioni

Il tabellino

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Kumbulla, Smalling, Ibanez; Karsdorp (30' st Bruno Peres), Veretout, Villar (22' st Cristante), Pellegrini, Spinazzola; Carles Perez (44' st Diawara), Borja Mayoral. A disp.: Farelli, Fuzato, Santon, Darboe, Feratovic, Providence, Tall, Podgoreanu. Allenatore: Fonseca.

Spezia (4-3-3): Provedel; Dell'Orco (13' st Bastoni), Terzi, Chabot (35' st Erlic), Marchizza; Estevez, Agoume, Maggiore (13' st Acampora); Gyasi (30' st Verde), Piccoli (33' pt Galabinov), Farias. A disp.: Krapikas, Ramos, Ricci, Pobega, Deiola, Ismajli, Agudelo. Allenatore: Italiano.

Arbitro: Pairetto di Nichelino.

Reti: 17' pt Borja Mayoral, 24' pt Piccoli, 7' st Borja Mayoral, 10' st Karsdorp, 14' st Farias, 45' st Verde, 47' st Pellegrini.

Note: giornata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Chabot, Borja Mayoral, Bruno Peres, Pellegrini. Angoli: 3-1. Recupero: 2'; 4'.