Smalling con la maglia della Roma
Smalling con la maglia della Roma

Roma, 21 aprile 2020- Anche in piena emergenza Coronavirus la Roma continua a lavorare per blindare gli elementi più importanti in vista della prossima stagione. In particolare sono due i casi spinosi per la dirigenza giallorossa: Mkhitaryan e Smalling sono arrivati la scorsa estate in prestito rispettivamente da Arsenal e Manchester United che già qualche mese fa avevano alzato le pretese per l'eventuale riscatto.

Oggi però la squadra della capitale avrebbe trovato un accordo per trattenere i due giocatori in città almeno fino alla fine di questo campionato e quindi oltre la data limite del 30 giugno. Le due squadre inglesi infatti avrebbero deciso di prorogare il prestito fino a data da destinarsi, dato che al momento nessuno sa quando il nostro campionato volgerà al termine. La rinegoziazione del contratto fa di sicuro sorridere Fonseca che non dovrà rinunciare a due giocatori fondamentali proprio nella parte più importante della stagione, quella in cui si decideranno le sorti della sua Roma.

Mkhitaryan e Smalling dunque resteranno a Trigoria almeno fino ad agosto, lasciando altro tempo alla dirigenza giallorossa per trovare un accordo sul loro riscatto. Arsenal e Manchester United non li lasceranno andare così facilmente e hanno già chiarito che non si siederanno al tavolo delle trattative per meno di 20 milioni di euro, una cifra che la Roma non si ritiene pronta a investire, dato che nel prossimo mercato potrebbero esserci altre manovre importanti che richiederanno un grande sforzo economico. In ogni caso, il prolungamento del prestito potrebbe essere un buon segnale per il futuro: i rapporti dei giallorossi con i due club sembrano essere tranquilli e non è da escludere che entrambi i giocatori continueranno la loro avventura nella capitale con un piccolo sconto sulla cifra del riscatto.