Smalling è tornato in campo in Conference
Smalling è tornato in campo in Conference

Roma, 21 settembre 2021- Dopo il primo anno giocato da assoluto protagonista e la lunga trattativa tra il Manchester United e la Roma per averlo a titolo definitivo, Chris Smalling è sparito dai radar di Paulo Fonseca. Mancini e Ibanez sono stati i preferiti dell'ex allenatore giallorosso, ma con l'arrivo di Mourinho per il difensore inglese ci sarà molto più spazio, come già dimostrato nelle prime partite di questa stagione.

Pieno recupero e titolarità

A rovinare l'annata di Smalling nello scorso campionato ci avevano pensato i tanti infortuni che lo hanno costretto a saltare gran parte delle partite. Tra terapie, sessioni di allenamento individuali e ricadute, il difensore non ha potuto dare un grande apporto alla Roma, scivolando all'ultimo posto delle preferenze di Paulo Fonseca. Anche in questo pre-campionato ha subito un infortunio, per sua fortuna subito smaltito, tanto da permettergli di essere in campo nella prima di Conference League contro il CSKA Sofia. L'emergenza in difesa gioca a suo favore e Smalling vuole sfruttare al meglio l'occasione per riprendere il ruolo di leader della difesa della Roma.

Aria di rinnovo?

Il difensore inglese poi conosce molto bene Mourinho che lo ha allenato nel periodo trascorso al Manchester United. Smalling aveva accolto molto bene l'arrivo del portoghese, una figura che potrà aiutarlo tanto nel corso della stagione. Il giocatore va verso la presenza da titolare anche nella prossima partita di campionato contro l'Udinese, la prima in assoluto dal 1' in questa Serie A. Ma non solo, sembra che l'intenzione di Smalling sia quella di prolungare il rapporto con la Roma: questa mattina infatti i suoi agenti si sono presentati a Trigoria per parlare con la dirigenza, probabilmente del contratto che andrà in scadenza nel 2023. Non è chiaro se ci sarà un prolungamento imminente o solo un summit per parlare del futuro, ma di sicuro grazie a Mourinho l'inglese potrebbe ritornare al centro del progetto dopo un anno da dimenticare.

Leggi anche - Napoli, primo posto in solitaria. Spalletti studia da Sarri